0 2 minuti 2 settimane

Venti di cambiamenti nel ritiro di Doha. Nico Gonzalez e il Tucu Correa non recuperano dall’infortunio e vengono scartati dalla lista dei 26 convocati per la Copa del Mundo.

El fútbol SIEMPRE da revancha. E’ questa la frase usata dai canali ufficiali del San Lorenzo de Almagro per celebrare la convocazione in extremis dell’ex beniamino Angelito Correa. Nico Gonzalez non migliora dall’infortunio cronico già presente da qualche settimana nelle fila della Fiorentina e viene ufficialmente sostituito dall’attaccante dell’Atletico Madrid. Una storia di rivincita per Angel ma anche di cocente delusione per Nico, che deve abbandonare i sogni di gloria dopo aver assaporato per qualche giorno il ritiro della Selección.

Ma non termina qui la notte delle sorprese. Qualche minuto dopo arriva la conferma dell’indisponibilità dal ‘Tucu’ Joachin Correa dopo l’infiammazione al ginocchio riscontrata al termine dell’amichevole di ieri. Sarà Thiago Almada il giocatore che ne farà le veci. E’ il fantasista del Atlanta United (MLS) il prescelto di Scaloni che batte la concorrenza del Cholito Simeone, di Lucas Ocampos e Alejandro Granacho.

Scaloni modifica la lista dei 26 convocati a cinque giorni dal debutto mondiale contro l’Arabia Saudita, adempiendo le preoccupazioni del post partita di ieri contro gli Emirati Uniti. Angel e Thiago viaggeranno nella notte per raggiungere il prima possibile il ritiro di Doha. Una decisione resa necessaria per affrontare con una rosa completamente a disposizione l’impegnativo viaggio nella Copa del Mundo. Secondo fonti interne Il Dt della Seleccion avrebbe invitato comunque gli esclusi Nico e Joachin a rimanere nel gruppo per tutta la durata della competizione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Libertadores