0 4 minuti 2 mesi

Termina come meglio non potrebbe l’avventura delle squadre argentine nella prima giornata delle competizioni Conmebol. In Libertadores, Talleres e Rosario Central impongono la propria jerarquia tra le mura del Kempes e del Gigante contro San Paolo e Peñarol, ma l’impresa la fa il Racing in Sudamericana dove espugna nettamente 2-0 l’Estadio Defensores del Chaco di Asunción.

Copa Libertadores

Talleres (Arg)-San Paolo (Bra) 2-1

Un Talleres convincente anche nel continente ha la meglio del San Paolo nel debutto in Libertadores. La squadra allenata da Walter Ribonetto impone la prorpia supremazia fin dal primo minuto di gioco, mettendo subito in chiaro le proprie intenzioni. Dopo la prima mezz’ora caratterizzata dagli infortuni occorsi a Ramon Sosa (Talleres), Rafihna e Lucas Moura (San Paolo) la partita si sblocca nei minuti di recupero grazie al tiro dai venti metri di Ruiz Rodríguez che bacia entrambi i due pali prima di entrare in rete. Nella ripresa la T raddoppia con un’azione di rimessa ben finalizzata dal ‘solito’ Ruben Botta ma poi subisce la reazione ospite con Luciano, che dimezza lo svantaggio e si affida alle parate decisive di Herrera quando termina la benzina nei minuti finale. Il Talleres conquista così il primo successo contro il rivale più ostico del girone B.

Rosario Central (Arg)-Peñarol (Uru) 1-0

Successo importante anche per il Rosario Central, dove in una partita caratterizzata da incidenti tra tifoserie, riesce ad avere la meglio contro la testa di serie del gruppo, il Peñarol di Montevideo. Partita coraggiosa da parte della squadra di Miguel Angel Russo che spaventa l’equipo uruguayo con le conclusioni pericolose di Campaz e Malcorra che non vanno a segno. Sarà il preludio però del meritato vantaggio che arriverà nei minuti di recupero: corner di Malcorra, colpo di testa del compagno Mallo sulla traversa e ribattuta in acrobazia del difensore centrale Quintana che fa esplodere il Gigante de Arroyito. Nella ripresa la storia inevitabilmente cambia, con el Carbonero che prova a più riprese a riprendersi la partita, ma inutilmente, data la poca precisione e la giornata di grazia di Quintana che fa buona guardia in area di rigore. Il Central vince dunque la prima finale del girone G contro una delle favorite al passaggio del turno.

Copa Sudamericana

Sp. Luqueño (Par)-Racing Club (Arg) 0-2

Ma come detto, forse l’impresa più assordante la compie il Racing che dimostra una volta in più il momento eccezionale del suo attaccante, Maravilla Martinez, a segno per la quinta volta nelle ultime quattro partite. Bastano infatti all’solamente 42 minuti per timbrare il cartellino e far gioire gli oltre 15.000 tifosi dell’Acadé arrivati ad Asunción per l’occasione. Il raddoppio di Roger Martinez nella ripresa porta la firma ancora del Maravilla: è suo l’assist per la conclusione sottoporta dell’attaccante. La squadra di Costas vince così la ‘prima finale’ delle sei ancora rimanenti. Almeno questo è l’obiettivo dichiarato dell’allenatore per finire al meglio il primo semestre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Libertadores