0 8 minuti 1 settimana

Ultima di Copa de la Liga e adrenalina alle stelle in Argentina. Nell’ultimo turno accade di tutto tra le squadre coinvolte nella lotta qualificazione. Con continui cambiamenti nei novanta minuti che destabilizzano, e non poco, le tifoserie interessate.

La 14ª giornata fa selezione naturale ed emette le ultime definitive sentenze. Le vittorie nel gruppo A di Defensa e Argentinos portano la rispettivi club nel paradiso dei quarti di finale. Nel gruppo B è psicodramma Avellaneda, con l’Independiente, autentico ago della bilancia, che dà una mano a Tigre e Aldosivi e affossa il Globo. Salutano così definitivamente Newells, Gimnasia, Huracán e Sarmiento.

14^ giornata

SanLorenzo Racing1-1
Barracas GodoyC3-1
Tigre Boca0-2
Independiente Huracán3-0
Aldosivi Arsenal1-2
River Platense2-1
Argentinos Unión2-1
RCentralEstudiantes3-1
Talleres Sarmiento1-0
Gimnasia Newells3-1
Defensa YJ Patronato1-0
Colón Vélez1-2
Central CBA Lanús3-3
Banfield ATucuman1-1
Diretta.it

Promosse alla seconda fase. Gruppo A: 1° Racing Club, 2° River Plate, 3° Defensa y Justicia, 4° Argentinos Jrs. Gruppo B: 1° Estudiantes, 2° Boca Jrs, 3° Tigre, 4° Aldosivi.

Rosario Central 3-1 Estudiantes

Nella serata di addio al bomber di casa Marco Ruben, l’Estudiantes del massiccio turnover, torna da Rosario con una sconfitta indolore. Il Pincha già da qualche settimana è in ‘modalità ricarica’ dopo la qualificazione matematica in Copa de la Liga e dopo lo splendido percorso finora in Libertadores, culminato -anche qui-, con il biglietto agli ottavi ‘staccato’ con due settimane di anticipo. Nei quarti sarà sfida a La Plata contro l’Argentinos Juniors di Gaby Milito, per una sfida che testerà la reale fame di successo della squadra di Ricardo Zielinski.

Tigre 0-2 Boca

Il Boca non fa sconti ed espugna il Dellagiovanna di Victoria senza troppi pietismi. Prova ‘quadrata’ per la squadra di Battaglia, che nonostante la rotazione dei titolari, appare sempre in partita e dà segnali confortanti per il proseguo del torneo. Soprattutto le risposte del centrocampo e dell’attacco, certificano che la squadra c’è, e risponde ancora alle indicazioni del suo Dt Battaglia. Dall’altra parte il Tigre, seppur sconfitto nettamente, riesce comunque ad accedere al turno grazie al regalo dell’Independiente, che dignitosamente non tira indietro la gamba e strapazza la diretta concorrente Huracán. Ora per le due squadre le strade si dividono, con il Xeneize ospiterà alla Bombonera il Defensa y Justicia, ed il Tigre, che se la giocherà al Monumental contro il River.

Aldosivi 1-2 Arsenal

Quando il bomber Cauteruccio firma il vantaggio, a Mar del Plata si tira un sospiro di sollievo. Sembra ormai fatta per l’equipo di Martín Palermo accedere alla seconda fase. Ma non si fanno i conti con la mina vagante Arsenal, che si dimostra ancora una volta squadra imprevedibile, L’uno-due della ripresa che infartua i tifosi tiburón, è un qualcosa di scioccante, imprevisto, non definibile, che fa rievocare insicurezze già vissute qualche mese fa. L‘Aldosivi passa il turno ed accede (nonostante la sconfitta, ma alla fine clamorosamente) ai quarti, grazie al gradito regalo Independiente. Palermo ora reincontrerà l’amico Fernando Gago al Cilindro, per una sfida senza dubbio dal sapore futbolistico nostalgico

San Lorenzo 1-1 Racing

Pari e patta al Nuevo Gasometro. Il San Lorenzo chiude dignitosamente il semestre horror davanti ai propri tifosi, riuscendo a non soccombere di fronte al Racing capolista. Dall’altro fronte, l’Academia chiude imbattuta la prima parte di torneo, come da miglior auspicio per il prossimo futuro. È il giovane cuervo Martegani a prendersi la scena, sfoderando una volta di più una prestazione da applausi. La rete straordinaria dai 30 metri certifica la grande confidenza di Agustín con il gol, alla sua terza marcatura in Copa, per un avvenire che a 22 anni può sbocciare in club più importante. Ad Avellaneda invece si inizia a preparare la sfida contro l’Aldosivi. Gago dovrà essere bravo a resettare i suoi giocatori: inizierà da mercoledì notte la nuova stagione per il Racing.

River 2-1 Platense

La gioia improvvisa per il gol di Paradela redime il giocatore dopo mesi di oscure polemiche. Sembra la serata giusta anche per la squadra ‘versione b’, che non ha mai dimostrato di essere all’altezza della situazione. Ma puntualmente, arriva la smentita. Pasticciaccio a dir poco clamoroso in difesa tra Mammana-Gonzalez PirezCenturión (portiere, al debutto), che lascia basito uno stadio intero. Un papelón contro il Platense nella cattedrale del futbol argentino, che dà conferma che il River lì dietro non se la passi bene senza i titolatissimi. Arriverà poi la vittoria grazie a un dubbio rigore -realizzato poi dall’Araña Alvarez, ma si tratterà di dettagli. Da domani si inizierà a fare sul serio: finalmente si vedrà la vera faccia del Millonario nel contesto delle gare ad eliminazione diretta.

Defensa YJ 1-0 Patronato

Il Defensa non sbaglia la partita e avanza nel torneo battendo di misura il Patronato. Giocatori e tifosi soddisfatti per aver raggiunto l’obiettivo, ma è nel dopo gara che succede il finimondo, con il Dt Beccacece, che senza mezzi termini che incendia la polemica.“Speriamo di non giocare martedì (vs. Boca). Sarebbe una mancanza di rispetto nei nostri confronti giocare dopo appena 48 ore”. Lo spalleggia pochi minuti più tardi il presidente Lemme, che parla di complotto contro il club di Florencio Varela. In Liga, poi, succede il putiferio, con il Consiglio Esecutivo che si prende 12 ore prima di confermare i già programmati orari dei quarti di finale. E con lo stesso Lemme, che il giorno dopo ammetterà: “Dalla Liga ci sono arrivate le proposte qualche giorno fa, ma non ci siamo opposti. Perché? Perché sono uno scaramantico. Non ho visto le date fino a che non ci siamo qualificati”. Bien.

Argentinos 2-1 Unión

È Kevin MacAllister che alla fine avrà il mal di testa. Il terzino segna il gol importantissimo che dona al Bicho la qualificazione e diventa dopo pochi minuti la tendenza di ogni social esistente in Argentina. Il suo nome infatti diventa oggetto di discussione a causa della presunta squalifica che il giocatore avrebbe dovuto scontare contro l’Union, a causa delle cinque ammonizioni ricevute. A guardar bene le statistiche così sembrerebbe, ma dalla Liga arriva il comunicato di via libera: sono ufficialmente quattro le amarilla. Bisognerà allora avvertire i maggiori bookmakers del mondo: sembra che anche loro abbiano preso un granchio nonostante le loro ineccepibili statistiche …

Gimnasia 3-1 Newells

Succede davvero di tutto nello spareggio del Bosque di La Plata. In vantaggio di un gol, il Newells si suicida riuscendo a perdere in un colpo solo partita e le speranza di passare. Il Gimnasia è gagliardo nella rimonta, che in certi attimi della gara, grazie alle combinazioni degli altri campi, è virtualmente qualificato. Ma nel finale il gol di MacAllister (Argentinos) gela il mundo tripero. Il Lobo saluta anzitempo la competizione, con la magra consolazione di aver fatto divertire il pubblico presente e aver vinto lo scontro diretto.

Prossimo turno: Quarti di finale


calcioargentino.it

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è img_2814.jpg

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Libertadores