0 2 minuti 7 mesi

Si sono svolte ieri le votazioni per eleggere il successore di Rodolfo D’Onofrio: Jorge Brito è il 31° presidente della storia del Club.

Jorge Brito è il nuovo presidente del River Plate. È questo l’inequivocabile verdetto che arriva dopo le votazioni presidenziali del Club, svoltesi nella giornata di ieri nei pressi del Monumental. Vittoria netta, un vero plebiscito, amplificato anche dall’affluenza record degli oltre 20.000 socios votanti che hanno dato il trionfo al candidato della lista Filosofia River.

Vince il fronte Oficialismo che ottiene più del 70% dei consensi per un futuro di gloria ereditato dal presidente uscente Rodolfo D’Onofrio. All’ex vicepresidente primario Jorge Brito, ora il pesante onere di dirigere con altrettanto successo il más grande de Argentina fino al 2025. Con lui entra nella dirigenza il potente uomo d’affari Matías Patanian e l’ex segretario del club Ignacio Villarroel.

I risultati finali: Brito stravince.

Sono molti i temi caldi che attendono l’intervento del neo eletto Brito. Dalla ristrutturazione epocale del Monumental, al rinnovo -con relativo aumento di clausula- della joya Julián Álvarez. Ma forse la partita più importante si gioca sul tavolo della conferma dell’allenatore più vincente della storia millonaria, Marcelo Gallardo. Trattenere il Muñeco equivarrebbe già vincere la sfida più importante per i prossimi quattro anni. Intervistato, ecco il neo presidente: “ I colloqui che abbiamo con Gallardo restano nella sfera privata. La cosa concreta è che entro fine anno avremo una risposta. Siamo ottimisti”.

Un nuovo capitolo della storia del Club si appresta ad essere vissuto. Brito ha la pesante eredità di un prendere le redini societarie dopo il ciclo più vincente nella storia River. A lui i migliori auguri di successo.


calcioargentino.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.