0 2 minuti 4 anni

Una settimana, è passata solo una settimana dalla sfida del Bernabeu. Ma sembra passata già un’eternità.

C’eravamo svegliati quella domenica, con le immagini ancora in testa dei rispettivi banderazos, con la voglia di vincere, con la spinta dei tifosi verso la gloria Eterna. A nessuno passava per la testa il rischio di perdere una gara del genere. Troppo il desiderio di schiacciare la testa del rivale, in una partita portata dai media all’esasperazione totale.

Eravamo ancora inconsapevoli di ciò che sarebbe successo, ma coscienziosi che quella partita sarebbe stata lo spartiacque per le due squadre: gloria eterna senza fine per una e oblio senza precedenti per l’altra.

Man mano che ci si avvicinava alla sera la tensione cresceva, insieme, alla curiosità di sapere quali ventidue eroi sarebbero scesi in campo.

Attimi, istanti di quella sera saranno ricordati per l’eternità o dimenticati all’istante: ciò che abbiamo vissuto in quei 120 minuti è stata la storia, unica in ognuno di noi. Le sensazioni provate non potranno più tornare, ma il ricordo, potrà far bene per chi ha gioito e per chi aspetterà la rivincita.

 


calcioargentino.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Libertadores