0 3 minuti 2 anni

Nuovo capitolo della novela AFA – B Nacional. La Federación decide la nuova formula per la promozione delle due squadre alla Primera. Con il torneo già concluso a marzo.

‘Quando pensi che le cose non possano andare peggio di così, puntualmente l’AFA ti smentisce’. Detta così, questa affermazione non sembra molto confortante e difatti non lo è. Si tratta di un vecchio adagio che racchiude in sè verità profonde sul futbol argentino, rimanendo, inesorabilmente, attuale anche ai giorni nostri.

Stiamo parlando di ascenso, le serie inferiori del futbol argentino, una sorta di mondo sommerso, parallelo rispetto alla più famosa Primera. E in questo mondo, più simile al far west che all’Argentina, tutto è possibile con la Federazione Argentina Futbol che crea, disfa, stravolge, tradisce, si rimangia la parola e cambia le carte in tavola. Todos es posible aquí muchachos, potrebbe essere lo slogan per la prossima campagna elettorale di Tapia. Un peccato che si dovrà aspettare fino al 2025.

Il 27 marzo 2020 è una giornata storica: tutto il futbol argentino si ferma causa Coronavirus. con el Chiqui Tapia e dirigentes che decretano la chiusura ufficiale dei vari campionati (vedi qui), compresi quelli minori. La logica pretenderebbe che AL momento stesso dello stop corrispondesse l’effettiva classificazione finale nelle varie competizioni, con i conseguenti verdetti. E invece no, nonostante la chiusura ufficiale della stagione, ieri tramite una riunione tra AFA e presidenti delle squadre della B Nacional (serie b) si è arrivati oltre, con una proposta che ha davvero del grottesco: giocare un nuovo mini torneo a eliminazione tra TUTTE LE SQUADRE DELLA B NACIONAL (16 della zona A + 16 della zona b) al fine di determinarne le due promosse, dato che le retrocessioni sono state congelate.

Le classifiche della B Nacional ‘congelate’ dopo lo stop.
(📷ascensodelinterior.com.ar)


A questo punto del discorso non preoccupatevi se vi ronza in testa una domanda, è legittima ed è probabilmente questa: le 21 giornate fin qui disputate a cosa sono servite? Perché l’Atlanta (prima della zona A e in teoria promossa) dovrebbe convincersi che giocare questi spareggi sia la soluzione migliore, nonostante il torneo sia stato dichiarato concluso dal Tapia stesso?

Sono purtroppo domande di chi nessuno è in grado di rispondere. Alla riunione on-line di ieri mancava il San Martín Tucuman (al momento dello stop prima classificata della zona B), che nel mezzo del circo ha pensato bene rivolgersi al Tas per denunciare la situazione paradossale argentina, pretendendo di fatto la promozione diretta.

Questa è la situazione attuale. Resta da attendere quali altre mirabolanti e ingegnose fantasie adotteranno quelli dei piani alti per le prossime puntate, perché non preoccupatevi, ci saranno certamente altre puntate per uno dei papelón AFA più paradossali dell’anno.


calcioargentino.it

0 commenti su “Ascenso argentino: continua il delirio AFA

  1. Greetings! I know this is kinda off topic
    but I was wondering if you knew where I could
    locate a captcha plugin for my comment form? I’m using the same blog platform as yours and I’m
    having problems finding one? Thanks a lot!

    Also visit my web page – aduqq

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Libertadores