0 2 minuti 4 settimane

Choc e indignazione in Argentina dopo i fatti delle ultime ore. Nella notte, un ragazzo 35enne di origine brasiliane ha attentato alla vita della vicepresidente della nazione Cristina Kirchner, puntandole una pistola al volto a pochi centimetri di distanza. Poteva terminare in tragedia, ma l’attentato è fatalmente fallito per l’inceppamento dell’arma al momento dello sparo. Il tentato omicida è stato bloccato dai presenti e successivamente arrestato dalle forze dell’ordine.

Di conseguenza al grave episodio, la Asociación del futbol argentino (AFA), congiuntamente alla Liga Profesional de futbol (LPF), ha comunicato la sospensione di tutti gli incontri calcistici programmati per oggi, venerdì 2 settembre. Per l’occasione, il presidente Alberto Fernandez ha proclamato un giono di festività nazionale come gesto di solidarietà alla Kirchner.

Saranno pertanto posticipate le partite di Primera: Patronato-Unión, Rosario Central-Talleres, Lanús-Tigre; di Reserva: Argentinos-RacingClub; Estudiantes-Platense; Banfield-Atl.Tucuman; Sarmiento-Aldosivi; di Federal A: Cruzero-Unión; del campionato femminile: UAI Urquiza-Huracán e San Lorenzo-Estudiantes.

Così la federazione ha commentato la vicenda sui social: “La Federcalcio argentina esprime il suo più forte ripudio per quanto accaduto alla vicepresidente della nazione, la dott.ssa Cristina Fernández de Kirchner. E rivolgiamo un appello alla società, nel suo insieme, avvertendo che la violenza di qualsiasi tipo non è mai la strada giusta”.

Confermati, fino a nuova comunicazione, gli impegni di sabato, domenica e lunedì.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Libertadores