0 2 minuti 4 settimane

Estudiantes (Arg)-Corinthians (Bra) (1-1 tot, 2-3 dopo rigori).

Nella notte copera dei quarti di finale di Sudamericana si assiste alla clamorosa eliminazione dell’Estudiantes per mano del Corinthians. A La Plata si consuma il dramma. Il vantaggio improvviso dopo soli 50 secondi di Mauro Mendez illude il popolo albirrojo che sogna l’ennesima ‘remuntada historica’, ma sarà invece l’unico gol nei novanta minuti regolamentari che vedranno gli oltre 40.000 tifosi assiepati all’Estadio Uno. In mezzo, predominio assoluto della squadra di Eduardo Dominguez dall’inizio alla fine, Timao mai uscito dagli spogliatoi e tanta, tanta sfortuna. Sembra infatti stregata la porta del portiere Cassio i cui pali respingono per ben quattro volte le conclusioni a botta sicura di Benedetti, Rollheiser (addirittura 2) e Ascacibar. Nonostante l’assedio per novanta minuti, la serie, in perfetta parità (dopo l’1-0 dei brasiliani dell’andata), si definisce ai calci di rigori dove continua imperterrita la macumba dei locales , i quali prenderanno altri due legni con Lollo e Ascacibar. Con il risultato finale di Estudiantes 3, Corinthians 4 passa alle semifinali la squadra di San Paolo. Beffa clamorosa per il Pincharrata, che vede così continuare la maledizione lontano dalle semifinali di ogni competizione nazionale/internazionale da ormai nove anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Libertadores