0 3 minuti 12 mesi

E’ ancora dramma sportivo alla Bombonera. Nella seconda uscita stagionale del Boca Juniors del nuovo tecnico Jorge Almirón arriva la seconda sconfitta consecutiva per opera dell’Estudiantes, che sbanca el Templo azul y oro grazie a una chilena allo scadere di Mauro Boselli. L’ex attaccante, formatosi nelle giovanili boca, acuisce la crisi e fa sprofondare il club xeneize a un anononimo e provvisorio 18º posto.

Non c’è pace al Boca e non basta la promessa Valentin Barco per la prima volta titolare sulla fascia sinistra o la doppia punta Benedetto-Merentiel per riuscire a cambiare rotta. Ci si aspetta una reazione veemente a livello caratteriale dei padroni di casa dopo le difficoltà del momento, ma il Boca nel primo tempo è ben poca cosa e non riesce a pungere la difesa Estudiantes, nonostante un possesso palla del 67%. L’Estudiantes sembra invece aver scavallato la crisi delle ultime settimane e ordinatamente cerca il punto in trasferta, con l’organizzazione tattica tipica del tecnico Eduardo Dominguez.

Ennesima figuraccia Boca, la Bombonera a fine gara fischia i giocatori.

Nella ripresa Almirón cerca di sfondare sulla sinistra con l’ingresso di Sebastian Villa, togliendo una punta e puntellando il centrocampo con Cristian Medina e la mossa sembra in effetti dare i suoi frutti, con il colombiano pericoloso in più occasioni. Ma la difesa a cinque preparata ad hoc dal Dt visitantes regge bene l’urto locale, ed anzi, sarà base fondamentale per i contrattacchi che si riveleranno letali nel finale di partita.

Si rivede in campo anche Ezequiel Zeballos, ben omaggiato dalla tifoseria bostera dopo il lungo infortunio ma il protagonista da qui in avanti diventerà il 37enne Boselli, capace con un gesto tecnico stilisticamente perfetto di conquistare tre punti d’oro per le ambizioni pincharrata. La rovesciata su cross al bacio di Zuqui è a dir poco clamorosa e il Chiqui Romero non può far molto per contrastarla. E’ l’85’ e alla Bombonera si materializza di nuovo il dramma tra i tifosi; con Boselli che chiede scusa ai suoi ex tifosi, e con le telecamere dei media che iniziano a mettere a fuoco il palco di Riquelme, che deve così sorseggiare un mate amarissimo.

Terza sconfitta consecutiva e fischi copiosi al triplice fischio. L’avventura di Almirón nel Boca è iniziata come peggio non poteva. L’Estudiantes invece, giocando la sua onesta partita, conquista con merito una vittoria fondamentale, 14 anni dopo l’ultima volta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Libertadores