0 8 minuti 2 mesi

In archivio anche la penultima giornata di Copa de la Liga che ha consegnato ulteriori sentenze. Vittorie pesanti in ottica qualificazione di Boca, River, Defensa y Justicia, Gimnasia e Huracán, che ora battaglieranno negli ultimi novanta minuti. Il River si qualifica matematicamente, ma determinante sarà sapere in quale posizione (rischio Superclásico). Tigre, Aldosivi, Newells e Argentinos si complicano tremendamente la vita. Il Colon, detentore della Copa, è ufficialmente eliminato.

Benvenuti nel caldissimo finale della Copa de la Liga argentina.

13^ giornata

Newells SanLorenzo1-2
Estudiantes Aldosivi2-1
Patronato Gimnasia0-6
ATucuman Talleres3-0
Vélez Tigre3-2
Racing Banfield1-1
Boca Barracas2-0
GodoyC Central CBA1-0
Arsenal Colón2-0
Sarmiento River0-7
Lanús Independiente1-0
Unión Defensa YJ1-2
Huracán RCentral2-1
Platense Argentinos1-1

Nel gruppo A, qualificati Racing e River. Defensa y Justicia, Argentinos, Gimnasia e Sarmiento per due posti ancora disponibili. Nel Gruppo B la situazione è leggermente più ‘tranquilla’, con Estudiantes e Boca già qualificate in prima e seconda posizione. Tigre, Aldosivi e Huracán si giocheranno gli ultimi due posti disponibili.

Sarmiento 0-7 River

Se alla vigilia era considerata sfida delicata e scontro diretto, quella contro il Sarmiento si dimostra autentica passeggiata di salute per i ragazzi di Gallardo ,che spingono sull’acceleratore alla ricerca dei gol ‘mancati’ in questo semestre. Soprattutto è la ‘resurrezione’ di Julian Alvarez (tripletta) che si riprende dopo un digiuno da gol che iniziava a preoccupare i tifosi. Già precettato dagli inglesi del City per il raduno del 8 giugno, l’Araña cerca di dare tutto sè stesso, per aiutare la nobile causa del Millonario nelle ultime partite a disposizione. La gara in sè non dice molto, data la difesa verde imbarazzante, ma aiuta a programmare con maggior autostima i prossimi importanti impegni futuri, a cominciare dalla ‘blindatura’ del primo posto del gironi di Copa Libertadores. Un passo alla volta e il River, dopo alcune difficoltà iniziali, sta iniziando a carburare. Ora, sarà necessario vincere l’ultima di Copa de la liga per mantenere le distanze dal Newells terzo, per non non rischiare l’accoppiamento con il Boca, già matematicamente secondo. Sarebbe un quarto di finale a dir poco esplosivo.

Boca 2-0 Barracas

Nella sempre coinvolgente e frizzante cornice della Bombonera, il Boca rialza la testa dopo le scoppole ricevute in Libertadores, e grazie ai ‘regali’ delle rivali dirette, riesce a qualificarsi ai quarti di Copa de la Liga. E’ il Pipa Benedetto che prende in mano la squadra e grazie ad una prestazione finalmente convincente riesce a portare al Riachuelo qualche ora di pace. La doppietta contro il Barracas è l’esempio lampante che la squadra si affida ai singoli. La settimana scorsa era Salvio ‘salvava’ la baracca, ora el Pipa, di prepotenza sfonda la rete con una chilena da antologia. Rovesciata clamorosa e golazo che fa venire giù lo stadio, per un gol importante anche in vista ‘riavvicinamento Selección’. Obiettivo centrato, ora bisognerà convincere anche nel Continente. Troppo importante il sogno dell’Obsesión dalle parti della Republica de la Boca, bisognerà necessariamente provare a vincere nell’altura di La Paz.

Per quanto riguarda il discorso seconda fase di Copa de la Liga, vale lo stesso del River. Il Boca spera di non dover incrociare il Xeneize. Ma dipenderà solo dalla squadra di Gallardo.

Immagine

Racing 1-1 Banfield

Secondo pareggio consecutivo per il Racing che riprende fiato dopo la folle corsa delle ultime giornate. Con la già sicura qualificazione in tasca da capolista, il Racing fa turnover in vista della più importante sfida europea contro il Cuiabá. Fernando Gago, è stato chiaro, vorrebbe vincerle tutte giocando in maniera spettacolare, ma non è sempre possibile. quello che è importante per il popolo del Cilindro è capire che la squadra è in piena corsa per tutti gli obiettivi stagionali. Un gran punto di partenza per la seconda metà di stagione. A patto che non ci si rilassi sul più bello.

Il prossimo avversario del Racing Club ai quarti di finale sarà una tra Tigre, Aldosivi o Huracán.

Lanús 1-0 Independiente

Già eliminato dalla fase finale di Copa de la Liga, l’Independiente arriva a Lanus con la testa e le gambe già rivolte verso il Paraguay. E’ questa l’unico obiettivo rimasto del Rojo, che cerca di terminare il più dignitosamente possibile questa prima parte di stagione. Ora il Rey de Copas si concentrerà sull’unica competizione di cui è ancora in corsa, la Copa Sudamericana. Un peccato per il nuovo Dt Dominguez, proveniente dal mondo vincente sabalero ed entrato nel vortice dell’instabilità quotidiana di Avellaneda. C’è da preservare e far crescere con le dovute accortezze i talentini della squadra, Pozzo e Togni su tutti. Questo sarà il compito di una società, sempre attenta al vivaio e sempre alla ricerca di denaro per continuare a sopravvivere nell’universo parallelo delle inibizioni Fifa.

Immagine
La tabella Promedio retrocessioni: a fine anno due squadre scenderanno in B Nacional.

Newells 1-2 San Lorenzo

Si è finalmente determinato il metro di giudizio per valutare in maniera oggettiva il presente del San Lorenzo. Palla di cristallo o roulette. Queste gli strumenti più appropriati dopo le 12 giornate di Copa de la Liga. Universo senza dubbio a sè stante quello cuervo, che vive di depressioni e folate di entusiasmo nel giro di pochi giorni, dove negli ultime setiimane ha dato il meglio di sè. Prima la vittoria (no sense) a Rosario contro il Newells, poi la rottura definitiva con l’inquieto Centurión e infine le dimissioni di Marcelo Tinelli da presidente del club. Un periodo nefasto, che il tifoso non vede l’ora che termini il più presto, piuttosto che vivere sulla sua pelle le pene dell’inferno ogni dannata domenica. Ci siamo quasi, comunque. Ancora novanta minuti di delirio collettivo e poi sarà pace mentale per qualche settimana. E’ questa la vittoria più grande che si celebrerà nel mondo azulgrana.

Per quanto riguarda la Lepra, fondamentale sarà la prossima sfida nello scontro diretto contro il Gimnasia a La Plata. Sanguinetti e giocatori si giocano il semestre.

Prossimo turno

La lotta per la qualificazione alla seconda fase inizia a farsi serrata. Il prossimo turno -in contemporanea per le squadre aventi gli stessi obiettivi- sarà di vitale importanza. Il River ospiterà al Monumental il Platense, per una gara che potrebbe regalare a Gallardo il secondo posto e far svanire il fantasma del Superclásico.

Come già detto, lo ‘spareggio’ è Gimnasia-Newells, ma anche Defensa y Justicia-Patronato, Argentinos-Unión e Talleres-Sarmiento determineranno i posizionamenti finali nel gruppo.

Nel gruppo B il Tigre si gioca tutto ospitando al Dellagiovanna il Boca Juniors. Per il resto Aldosivi-Arsenal e Independiente-Huracán saranno le altre partite chiave.


calcioargentino.it

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è cropped-cropped-filigrana-1-1.png

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.