0 4 minuti 2 mesi

E’ stata una notte molto positiva per le due squadre della Capital. Il Boca riesce a vincere grazie alle magie del Pipa Benedetto, il River asfalta il Sarmiento grazie a sette clamorosi gol.

Club Atlético Boca Juniors - Wikipedia

Una doppietta del Pipa Benedetto regala il secondo successo consecutivo al Boca che raggiunge matematicamente la qualificazione ai quarti di finale

Inizia come meglio non potrebbe il Boca che al 3° minuto si porta subito in vantaggio. Grande giocata di Pol Fernandez che penetra in area e offre al centro a Dario Benedetto un gran assist per depositare la palla in rete. La Bombonera inizia a ribollire di entusiasmo, ma si ammutulisce 2 minuti dopo per il pareggio del Barracas. Sollievo per i 50.000 presenti dopo che il gol di Bandiera viene annullato per posizione di fuorigioco, in seguito alla consultazione Var. Nonostante la delusione dei biancorossi, il Guapo dimostra grande carattere meritando la categoria per il suo atteggiamento per nulla rinunciatario.

La nota positiva del Xeneize è Benedetto, che si dimostra in grande forma nonostante il gioco ancora abbastanza approsimativo. El Pipa dapprima firma il temporaneo raddoppio, annullato ancora dal Var per fallo iniziale di Villa, e poi, sigla il 2-0 definitivo con una rovesciata da cineteca che l’attaccante regala ai suoi tifosi. Golazo assoluto che provoca una appropriata Standing Ovation in una Bombonera finalmente liberata dalla paura dell’ennesima rimonta. Continua il gioco non eccellente della squadra di Battaglia, che migliora nel secondo tempo grazie anche alle ritrovate certezze dei suoi attaccanti. Con questo risultato il Boca accede alla fase successiva grazie anche alle frenate delle dirette concorrenti.

Il prossimo impegno azul y oro sarà mercoledì notte nella quarta giornata di Copa Libertadores. Contro l’Always Ready è attesa la riscossa per ‘dar vuelta’ al girone dopo le due ultime sconfitte in trasferta.

E’ clamorosa la vittoria del River che ne fa addirittura 7 al Sarmiento al Estadio Eva Peron di Junin. Serata eccezionale per Alvarez e compagni che tornano alla vittoria in Copa e dilagano senza pietà nello scontro diretto del gruppo A.

Buona attitudine del River che si impone di carattere, ma anche gravi svarioni difensivi dei padroni di casa determinano l’insolito punteggio finale. Il Verde ci mette decisamente del suo giocando una gara horror, contornata da infortuni clamorosi che aiutano e non poco la forza già distruttrice della Banda.Tocca a Pochettino, di nuovo in campo dopo la bocciatura di Cordoba, a portare in vantaggio il Millonario dopo appena mezz’ora, grazie al preciso tiro da fuori che termina all’incrocio dei pali. Da qui, la difesa del Verde cessa letteralmente di esistere, perchè sarà la doppietta -finalmente- di Julian Alvarez a consegnare un già rotondo 0-3 a fine primo tempo. L’attaccante esce dunque dall’oblio dopo ben 720 minuti di digiuno dal gol.

Nella ripresa Gallardo può finalmente ruotare i vari elementi della squadra senza troppe preoccupazioni, ma saranno ancora l’Araña, Enzo Fernandez, Esequiel Barco e Santi Simon a regalare una goleada historica per la compagine del Muñeco.

La vittoria rilancia ulteriormente il River, che si qualifica matematicamente alla prossima fase della Copa de la Liga. Prossimo impegno per gli uomini di Gallardo sarà giovedì notte, in Brasile, contro il Fortaleza, per la quarta giornata di Copa Libertadores.


calcioargentino.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.