0 2 minuti 2 settimane

Probabilmente il futbol argentino ha appena frantumato un nuovo record mondiale: quello di un giocatore entrato dalla panchina, in rete dopo venti minuti e con addosso il numero dei pantaloncini diverso da quello della camiseta. Stiamo parlando della storia incredibile di Maxi Romero, attaccante dell’Argentinos Juniors, che nella notte ha contribuito attivamente al successo del Bicho contro l’Instituto de Córdoba nell’anticipo della dodicesima giornata di Copa de la Liga. Ebbene Romero, inizialmente relegato in panchina, al momento dell’ingresso in campo sfoggiava i suoi personali pantaloncini numero 9 ma con una camiseta diversa dal solito: la numero 25 del compagno di squadra Paolo Gomez.

Cos’era successo? Che la sua maglietta, appoggiata sui sedili della panchina da inizio partita, improvvisamente a metà del secondo tempo non si trova più nel momento in cui il giocatore deve fare il suo ingresso in campo – e quando la sua squadra si trova sotto di un gol -. Scomparsa, letteralmente introvabile. Data la situazione anomala, lo staff tecnico decideva allora in tutta fretta di ‘sacrificare’ il compagno di squadra Luciano Gómez facendogli indossare la sua numero 25. E grande ragione! Di lì a poco Maxi riequilibriava il risultato, dando il LA per la clamorosa remutanda (1-2), completata dal compagno Herrera nell’ultimo minuto di recupero. Increible fútbol argentino!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Libertadores