0 2 minuti 6 mesi

Sono terminati gli aggettivi per l’Asociación fútbol de Argentina che non smette di stupire e si supera una volta in più nei papelones del fútbol nazionale. È difatti notizia fresca della notte che il comitato esecutivo della Federazione argentina, senza alcun preavviso, ha deciso di eliminare una retrocessione a campionato concluso. Stiamo parlando della Primera B Nacional, la serie b argentina per intenderci, e quelle che dovevano essere tre le squadre retrocesse in B Metro/Federal A, da oggi saranno due, a campionato terminato e a quattro giorni prima del playout in questione!

Questa la motivazione ufficiale dell’organo federale: ‘La decisione di eliminare una retrocessione è motivata dalla necessità di riadattare la competizione per la stagione 2024, con la partecipazione di trentotto (38) club, bilanciando lo sviluppo del torneo con a numero pari di partecipanti poiché, se ci fosse la terza retrocessione stabilita nel regolamento, il numero dei partecipanti per la prossima stagione sarebbe di trentanove (39).

Dovevano infatti scontrarsi tra pochi giorni (sabato 28 ottobre) nello spareggio salvezza San Telmo e Tristan Suarez, terminate penultime nei rispettivi gironi A e B, ma ora, miracolate, rimarranno in categoria. Retrocedono direttamente invece Flandria e Villa Dalmine, di cui club, probabilmente, non hanno santi in Federazione.

Naturalmente, ordinaria amministrazione parlando della gestione dei tornei argentini da parte del presidente Chiqui Tapia e suoi compañeros. Questa volta la ‘puzza di bruciato’ è ben avvertibile e dimostra una volta in più la poca serietà nell’amministrare in maniera corretta e trasparente le competizioni interne.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Libertadores