0 4 minuti 2 mesi

Terza vittoria consecutiva tra Primera e Copa Argentina: l’equipo di Riquelme non conosce ostacoli e sale come unico puntero in vetta al campionato.

E’ di nuovo trionfo per la compagine del ‘negroHugo Ibarra. Il Boca Juniors vince la seconda gara consecutiva e raggiunge in solitaria la classifica di Primera Division, approfittando anche del passo falso del Atletico Tucuman, che cade a Paraná sotto i colpi del Patronato.

In una partita a scacchi la squdra di Ibarra riesce a portare a casa il massimo risultato da novanta minuti mediocri sotto il punto di vista del gioco. Si dimostra, come previsione, complicato affrontare il Velez, nei bassifondi della classifica ma dall’orgoglio che mai viene meno. Il merito degli xeneize però è crederci sempre, nonostante gli errori sottoporta degli avversari e le parate miracolose del ‘solito’ Agustin Rossi, in ‘causa di beatificazione’ nel caso arrivasse la nuova stella.

Boca Juniors bisognoso dei tre punti ma il Fortin non sta a guardare, anzi. La squadra di casa sembra patire lo sforzo fisico della recente Copa Argentina e la squadra del Cacique Medina ne approfitta. Dopo il tiro velleitario di Frank Fabra inizia il monologo ospite, con una continua gestione della palla e con le conclusioni solo di marca ospite. Da rivedere un contropiede goffamente abortito da Pratto e la clamorosa palla gol sprecata da Janson che graziano l’equipo locale.

Janson spreca una ghiotta occasione

La pressione per i tre punti aumenta e nella ripresa Ibarra fa entrare Medina per Payero, Vasquez per Benedetto e Morales per Pol Fernandez per donare nuova linfa al reparto offensivo. E sarà cinque minuti dopo l’ingresso di Morales che la Bombonera potrà finalmente esplodere: assist di Varela per l’ex compagno della Reserva, che in diagonale realizza freddamente l’1-0 che rompe gli equilibri. Secondo gol consecutivo del pibe classe 2003 che regala ‘el pugno apretado‘ di Riquelme e la prima posizione in classifica. Dopo un finale di gara concitato con mini rissa finale (tre espulsi), i 60.000 possono lasciare più che soddisfatti la Bombonera. Il Boca risponde presente e lancia un segnale importante agli avversari per lo sprint finale del campionato.

Undicesimo risultato utile consecutivo, dodicesima vittoria su diciotto partite e 72% di efectividad, la massima percentuale (finora) nella storia degli allenatori Boca. Basterebbe questo per spiegare il segreto dell’attuale successo. Ibarra finora si è dimostrato all’altezza della situazione dopo la controversie societarie e l’addio doloroso di Battaglia. Nonostante un gioco ancora da rivedere e le scarse conclusioni a disposizione el negro ha ridonato alla squadra garra, assente nella prima parte di stagione. Da segnalare l’esordio ufficiale tra i professionisti di Simon Rivero, l’ennesimo pibe classe 2003.

Risultato dalla Bombonera: Boca batte Velez 1-0. Continua a funzionare il ‘venerdì del asado’. Il popolo bostero continua a sognare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Libertadores