0 2 minuti 3 mesi

Al via stanotte la Copa Argentina in formato 2022. La Copa delle sorprese è di nuovo pronta a regalare emozioni.

È la Copa dell’imprevisto, dell’ imponderabilità e più di qualche volta, delle imprese impossibili. È la Copa Argentina, il trofeo nazionale più importante della Federazione argentina dopo la Primera División, giunto all’undicesima edizione e sponsorizzata anche per quest’anno dalla Axion energy.

Dopo il sorteggio avvenuto lo scorso il 22 dicembre scorso, parte stanotte l’edizione targata 2022. A debuttare sarà il più noto Lanús contro gli sconosciuti del Defensores de Cambeceres, formazione amatoriale di Primera D, la quinta divisione del fútbol argentino.

La provenienza geografica delle 64 squadre.

INDECIFRABILE. È la competizione argentina più imprevedibile per via della presenza di molte formazioni delle serie inferiori del fútbol (Ascenso), alla ribalta nella competizione nazionale. Non è mistero che più di qualche volta si è assistito a imprese clamorose, che di fatto hanno fatto ‘saltare’ il banco delle aspettative.

Il sorteggio semi integrale contribuisce a contrapporre club di primissima fascia a equipos semi sconosciuti del Paese già dai 32’ di finale. Il formato, inoltre, rende tutto ancor più in discussione, con la disputa del match in campo neutrale e i calci di rigori dopo i 90 minuti.

Quest’anno sarà caccia al club detentore dello scorso anno, il Boca Juniors che trionfò ai rigori nella finalissima di Santiago del Estero contro il Talleres, dopo aver eliminato, tra le altre, il River Plate agli ottavi di finale.

Rimaniamo dunque comodi in poltrona e godiamoci lo spettacolo. Sono previste anche quest’anno sorprese clamorose ed eliminazioni eccellenti. Basta che non accada alla vostra squadra.


calcioargentino.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Libertadores