La magia nera della Bombonera

La magia nera della Bombonera

Gennaio 3, 2022 0 Di Redazione

La lunga astinenza di vittorie internazionali del Boca? Dovute a forze oscure e magie nere. O almeno, questa è la convinzione di un tarotista.

L’Estadio Alberto José Armando o più semplicemente Bombonera è uno stadio talmente unico, che late, come dicono los xeneizes, che si muove e che vibra a causa del frastuono costante e del movimento sempre ‘attivo’ dei tifosi durante le partite.

Almeno una volta nella vita andrebbe visitato, anche dai non appassionati di questo sport, per la sua fisionomia inusuale e -soprattutto-, per l’energia che riesce ad sprigionare in ogni partita casalinga del Xeneize. Chiunque dovrebbe vivere la passione di questo stadio, unico al mondo, perfettamente incastonato nel barrio de la Boca, che incute timore come disse Maradona nel famoso discorso durante il suo addio al calcio giocato – Muchos caudillos se cagaron en esta cancha por eso le agradezco a Dios que haya creado La Bombonera y que me haya hecho de Boca

È vero quello che diceva el diez, è uno stadio che mette paura agli avversari. Ma allora perché i tifosi del Boca non vedono alzare un titolo internazionale dal lontano 2007?

La spiegazione, potrebbe averla trovata l’astrologo Giorgio Armas, il quale crede fortemente che aleggi sopra l’impianto una sorta di “magia nera brasiliana” che ne ha contaminato il Tempio e che impedisce da anni le vittorie del Azul y Oro in campo internazionale.

Armas è un argentino che vive tra Perù e Cile da quando aveva sei anni, tifoso xeneize e lettore di tarocchi, il quale ha deciso di contattare il noto giornale sportivo argentino ‘Diario Olé‘ per avvertire di ciò che continuamente percepisce dalla Bombonera.

La ‘Bombonera è certamente vittima di un sortilegio’ dice senza mezzi termini il tarotista.

“I brasiliani credono molto su queste tematiche – continua Armas, “basti pensare alla notte di capodanno di Rio, dove un tuffo a Copacabana toglie tutto il marcio e il negativo dell’anno appena trascorso, per iniziare al meglio l’anno nuovo.

Basandosi su questa filosofia tutta brasiliana, si è addirittura proposto di passare la notte nello stadio gratuitamente e di pulire metro per metro, platee, porte, panchine e soprattutto spogliatoi, in modo da togliere la cattiva energia dei brasiliani, i quali, secondo Armas, avrebbero usato questo stratagemma per vendicarsi del Boca Juniors, invocando l’infusione magia nera, dopo un probabile sacrificio animale dentro ai vestuarios.

Secondo Armas inoltre, il Boca è destinato a fare grandi cose nell’immediato futuro e a prendersi addirittura la rivincita dai rivali storici del River dopo la sconfitta nella storica finale di Madrid. Ma questo sarebbe possibile solo grazie alla pulizia totale della Bombonera e ad alcuni rituali che si dovrebbe adempiere all’interno dello stadio per scacciare la stregonerìi.

La dirigenza del Boca ancora non si è espressa su questo argomento e non ha mai dato alcun riscontro pubblico all’astrologo. Ma forse, sarebbe meglio pensare di più all’aspetto sportivo e al mercato per rafforzare la squadra, con il Campionato e la tanto desiderata desiderata Copa Libertadores ormai alle porte. Sarebbe ora di dar vuelta alla competizione più Obsesionantes del continente. Magia nera sempre permettendo.


calcioargentino.it