0 6 minuti 11 mesi

Anno nuovo, stagione nuova e speranze nuove. Ecco cosa ‘bolle in pentola’ nel mercato del verano in casa di River e Boca.

Il 2021 è terminato in gloria per i due equipos più rappresentativi dell’Argentina futbolera. River e Boca si affacciano ora al nuovo anno con molti propositi e novità. Ecco le ilusiones maggiori del Más Grande e della Mitad mas uno.

RIVER. E’ rimasto Marcelo Gallardo in sella al Millonario e già questa è una grande notizia, sia per i tifosi che per la dirigenza. Si registra infatti un insolito fermento, come da tempo non accadeva, nel mercato di entrata e uscita River.

Rimane calda e probabile la cessione del gioiellino Julián Álvarez, che nella seconda parte della stagione è letteralmente esploso trascinando il River alla vittoria tanto attesa in campionato. In pole per l’araña ci sono Manchester United e Bayern Monaco, ma risultano attente le altre squadre europee, vigilanti sugli sviluppi della vicenda. Prezzo di inizio asta? Si parte dai 20 milioni di euro della clausula.

Ma a prescindere dalla cessione o meno di Álvarez, sono molte le trattative tra le mani del Muñeco. Imminente è il ritorno di Emanuel Mammana dopo la poco felice esperienza europea. Il difensore pur di tornare nella squadra del cuore ha rinunciato di tasca sua a svariati migliaia di dollari pur di riabbracciare i vecchi compagni. Resta l’incognita dell’integrità fisica, dato che il giocatore ha subìto recentemente due gravi infortuni al legamento crociato del ginocchio sinistro.

Un’altro ritorno che sembra già in dirittura di arrivo è quello dell’altro centrale difensivo Gonzalez Pirez, attualmente all’Inter di Miami e disponibile con la formula del prestito annuale. Sempre dall’MLS è quasi tutto accordato per il ritorno in Patria anche di Tomas Pochettino, il centrocampista ex Talleres ora in forza all’Austin.

Dal fronte fasce laterali è stato sondato Fabricio Bustos, il terzino destro in forza all’Independiente, che a sua volta ho fatto una controfferta con relativo scambio di giocatori. Oltre al tractor si cerca anche l’altro Bustos, Nahuel, attaccante ex Talleres e ora al Girona in serie B spagnola.

Infine Quintero, eroe di Madrid e confinato in Cina. Il fantasista brama dal desiderio di tornare a Nuñez, ma il suo arrivo è condizionato dal pagamento del prestito oneroso di 2 milioni di dollari. Prima però, bisognerà trovare una squadra a Carrascal, da sempre sulla lista dei cedibili a causa del suo rendimento incostante. Ad un passo dai saluti c’è Agustin Fontana che non ha mai convito del tutto lo staff tecnico: il Newells appare interessato, possibile accordo per il prestito. Ci sono poi i ritorni alla base dei vari Ferreira, Auzqui, ed Elias Lopez ma tutto fa pensare che non saranno considerati da Gallardo. El Muñeco in questi giorni è sottoposto a grandi riflessioni sul futuro prossimo del River. Fondamentali saranno le sue scelte per ritornare competitivi in Libertadores.

BOCA. E’ stato annunciato il 31 dicembre il rinnnovo del Dt Battaglia per un’altra stagione, dopo i circa tre mesi del secondo semestre 2021. Riquelme spera in una continuità di risultati, possibilmente in una stagione meno travagliata di quella appena trascorsa.

Nel mercato de Fichajes si allontana quasi definitivamente il gioiellino Facundo Farias dopo i tentativi di approccio delle settimane scorse. La dirigenza Colón non reputa sufficienti i 5 milioni di dollari per 70% del cartellino e tutto fa pensare che, a meno di sorprese dell’ultimo momento, che el pibe maravilla non vestirà la camiseta Azul y Oro.

E’ nata poi nei giorni scorsi la strana trattativa Pavón-Pol Fernandez. Non sono arrivate le offerte previste per l’eterna promessa Cristian e per non perderlo a parametro zero è nata la proposta di uno scambio con il club messicano Cruz Azul, nelle stessa identica situazione con il giocatore Pol Fernandez, ex volante Boca.

Ma il grande sogno del Club dei tifosi si chiama Dario Benedetto. C’è il forte desiderio di riportare il bomber alla Bombonera dopo l’esperienza negativa spagnola all’Elche. L’Olympique Marsiglia, propietaria del cartellino, lo cederebbe in prestito ben volentieri a Buenos Aires a giugno -con la benedizione del giocatore-, data l’incompatibilità con Sampaoli, attuale allenatore dei marsigliesi.

Ci cerca poi il fantasista dopo che l’uscita di Cardona allo Xolos. Il nome è Oscar Romero, il paraguayo ex San Lorenzo, ora svincolato. Sarebbe un grande colpo a parametro zero che si sposerebbe anche con il 4-3-3 di Battaglia grazie alla versatilità tattica del giocatore.

Sembra terminata la telenovela Sebastian Villa. Per il colombiano è arrivata l’offerta della Dinamo Mosca di 12 milioni di dollari, anche se nelle casse del Boca entrebbero 7 netti, dato il 70% di proprietà. Si cerca di monetizzare dopo la difficile gestione del giocatore negli ultimi anni.

Per il resto, tornerebbero nell’ ovile Walter Bou e Gaston Avila, protagonisti di un buona stagione rispettivamente al Defensa y Justicia e Rosario Central. Porte chiuse invece per Wanchope Abila e Mateo Retegui. Per loro il destino appare lontano dal Xeneize.


calcioargentino.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Libertadores