0 3 minuti 8 mesi

Non delude le aspettative il River che, seppur in inferiorità dal 7° minuto, annichilisce il Talleres con una prestazione maiuscola. Ora per Gallardo è davvero ‘fuga per la vittoria’ finale.

Importantissima vittoria del River Plate che al Kempes di Cordoba vince nettamente 2-0 contro il Talleres, seconda forza del campionato. Il turno infrasettimanale ha un sapore dolcissimo per Gallardo e tifosi. Impegnato nell’insidiosissima sfida al vertice, il Millonario dà prova della sua solidità e concretezza, vincendo con determinazione contro la T di Medina, equipo sorpresa del campionato.

Ma non è stato assolutamente semplice. Nonostante l’inferiorità numerica già dal 7° minuto del primo tempo per il folle intervento di Felipe Peña Biafore, la capolista non smette di macinare gioco e produrre occasioni. Dopo una clamorosa palla gol sciupata da Alvarez, la Banda si porta addirittura in vantaggio sul finire del primo tempo con il difensore Rojas, abile a farsi trovare libero in area su suggerimento al bacio del pibe, ormai insostituibile, Simon. E’ il gol che taglia le gambe ai padroni di casa, che non sfruttano il vantaggio dell’uomo in più, apparendo disorientati in campo.

Nella ripresa il Talleres cerca di imbastire una sorta di manovra per ribaltare la situazione, ma, al contrario di altre prestazioni, la trama di gioco appare sterile e prevedibile. E’ invece il River che che riparte velocemente in contropiede, facendosi pericoloso in più di qualche occasione. Al 71′ arriva il colpo del K.O. Ripartenza fenomenale di Julian Alvarez, che dopo una progressione di trenta metri, serve al centro un assist perfetto per Brian Romero che trasforma e mette in ghiaccio la partita. E’ il 2-0 che chiude definitivamente il match, consegnando al Muñeco tre punti d’oro, assolutamente meritati, in una partita chiave per il proseguo del torneo.

Settima vittoria consecutiva, sette punti di vantaggio dalla seconda Talleres e nove dal Boca terzo, a otto giornate dal termine. Numeri importanti per il River Plate che mette una seria ipoteca per la conquista della Primera Division, unico trofeo mancante nella bacheca di Gallardo. Concretezza sotto porta, personalità e carattere, e ragazzini all’altezza della situazione: siamo al conto alla rovescia per i festeggiamenti?


calcioargentino.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.