0 4 minuti 2 anni

Clamoroso sviluppo delle indagini interne del Boca Jrs in merito alla grave situazione finanziaria riscontrata all’insediamento del nuovo direttivo. Sotto accusa l’ex presidente Angelici con il suo staff, rei, secondo le accuse, di aver manipolato i bilanci societari a proprio vantaggio.

La precedente gestione Angelici continua ad indignare Riquelme e soci che ora inevitabilmente fanno arrivare i nodi al pettine. È ormai famosissima la turbolenta relazione tra l’ex presidente e l’ultimo Diez, dal campo di gioco alle ultime elezioni, ma questa volta gli aspetti tecnici e elettorali non centrano. Sotto la luce dei riflettori c’è la situazione economica del Club Atletico Boca Juniors al momento del cambio dirigenza a dicembre del 2019, catastrofica, a detta dei nuovi padroni e dalle prove emerse.

Ieri, dopo un lungo periodo di indagini, la svolta. Un’audizione pubblica della nuova commissione interna, incaricata di far luce sulla vicenda, ha finalmente ha reso ufficiale quello che già si sapeva: sono spariti misteriosamente diversi milioni di dollari (USD) dalle casse del club.

La stessa commissione ha ricostruito i vari passaggi finanziari oscuri degli ultimi anni e i risultati apparirebbero scioccanti. L’ufficio legale del club ora avrà il compito di segnalare le più sospette operazioni alla giustizia ordinaria, ma appare chiarissimo come sia solo l’inizio di una lunga telenovela.

Ecco qualche esempio fatto divulgare dal sito ufficiale

I soldi delle vendite di Dario Benedetto al Marsiglia e di Nahitan Nandez al Cagliari, mai del tutto arrivati, sono iscritti a bilancio creando di conseguenza un buco in quello successivo del 2020. La conseguenza è una svalutazione per la gestione attuale, che ha dovuto evitare il passivo coprendo il buco con denaro fresco.


Scoperto un debito di 90 milioni di pesos per il mancato pagamento degli interessi sull’acquisto dei terreni societari della ‘Casa Amarilla‘. La società venditrice ha denunciato il Boca pretendendo gli arretrati.


Per la costruzione del centro di allenamenti ad Ezeiza si sono spesi 4 volte tanto l’importo previsto. Dai 73 M di pesos preventivati si è arrivati a ben 280 M per vari problemi riscontrati.


Per la costruzione di uno spazio amministrativo all’interno della Bombonera sono stati spesi 23 milioni di pesos anziché i 13 inizialmente concordati.


Giallo internazionale per la sparizione del fondo di solidarietà di 500 M $ dopo il passaggio di Leandro Paredes dal PSG allo Zenit. Un hacker avrebbe intercettato l’operazione del pagamento al Boca e fatto trasferire i soldi tramite un email simile a quella ufficiale. A dir poco grottesco.


Boca e Talleres avevano stipulato un accordo: in caso di vendita di Cristian Pavon (il giocatore proviene dal club di Cordoba) Angelici avrebbe pagato 2,5 M $ alla T. Tra agosto e dicembre escono effettivamente i 2,5 M $ dalle casse del club, destinazione Talleres ..ma il giocatore è ancora di proprietà Xeneize.


Dopo 3 mesi dal trasferimento di Benedetto dal Boca parte un bonifico di 830mil $ a una società intermediaria con sede in Olanda, la Essel Sports Management. Fino ad ora non sono state trovate reali prove dell’effettivo coinvolgimento della società nell’operazione. Ovvero, non si sa la causa di quel bonifico.


calcioargentino.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Libertadores