0 2 minuti 4 settimane

Sei reti, spettacolo e tante emozioni nell’ultimo atto della prima fase a gironi del Preolímpico Sub-23. Argentina e Uruguay danno il meglio di loro battagliando come miglior tradizione del clásico rioplatense in novanta minuti, inutili però ai fini della classifica, con l’Argentina già qualificata al quadrangolare successivo e la Celeste che dovrà fare valigie e biglietto di ritorno.

Ritmo frenetico da parte dell’Albiceleste che dopo soli 11’ è già avanti di due gol: merito del centrocampista del Racing, Baltasar Rodríguez, che sfrutta un cross per battere l’arquero del Panarol, Randall Rodriguez, deviando al meglio sottoporta un colpo di testa di Gondou.

La risposta uruguaya arriva appena 8 minuti dopo con Luciano Rodríguez, (ultimo obiettivo di mercato del River Plate), abile a sfruttare una corta respinta e a trafiggere il portiere Brey (19’) L’Albiceleste non si scompone e continua con il suo martellamento offensivo con Francisco Gonzalez (25’) che ringrazia il gran assist del diablito Echeverri e mette dentro per il 3-1.

Partita conclusa? Neanche per sogno, perché al 41’ l’Uruguay riduce ulteriormente le distanze con Araujo che approfitta di una nuova incertezza di Brey. Nella ripresa tra turnover massicci arriva la staffilata in area di Matias Abaldo (Gimnasia) che ‘sfonda la rete’ e riequilibra definitivamente la gara (61’).

Termina 3-3 una partita a dir poco spettacolare e ricca di gol. Prossimo impegno per l’Argentina sarà contro i padroni di casa del Venezuela, martedì notte alle 00:00.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Libertadores