0 2 minuti 7 mesi

Non si ferma più il River, lanciatissimo verso il 37° titolo nazionale. Contro il Calamar basta un gol del solito Araña .

Si preannuncia un finale di semestre incandescente per il River dopo la 15^ vittoria in Primera Division arrivata nella notte. Il Millonario passa anche a Vicente Lopez contro il Platense, grazie all’ennesimo gol di Julián Álvarez che decide la partita dopo appena dieci minuti dall’inizio del primo tempo.

Aggiunge un importante mattoncino Gallardo per la costruzione dello scudetto grazie a una prestazione di sostanza contro un Platense, che spinto dai propri tifosi, gioca bene la prima frazione mettendo alle corde in più di una occasione il più titolato avversario. Ma è ancora ‘sentenza Álvarez‘ che sposta gli equilibri. Il capocannoniere del torneo segna la sua 16^ rete, imbeccato splendidamente da un passaggio illuminante di Enzo Fernandez. L’ennesima prestazione determinante dell’Araña fa salire a +9 le lunghezze di vantaggio dal Talleres inseguitore.

Nonostante i tre punti, c’è da pagare un prezzo salato per questo nuovo successo. Enzo Pérez, il mediano tuttofare, al 15′ del secondo tempo cade in maniera scomposta dopo un contrasto e si procura una lussazione al gomito sinistro. Dopo i primi controlli la prognosi è lapidaria: tre mesi di stop. Stagione conclusa per el volante ed ennesimo infortunio in casa millonaria.

Dopo i nuovi tre punti il River si accinge a mettere in ghiaccio lo champagne. In caso di vittoria nel clásico contro il Racing Club nel turno infrasettimanale, sarebbe di nuovo grande festa al Monumental.


calcioargentino.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Libertadores