Ecco i gironi di Copa Libertadores e Sudamericana 2021

Ecco i gironi di Copa Libertadores e Sudamericana 2021

Aprile 10, 2021 0 Di calcioargentino

L’urna è stata poco benevola con il Velez e Defensa immersi in un vero e proprio gruppo della morte. Poteva andar meglio per Boca, girone abbordabile per River e Racing, e a sorpresa, bene l’Argentinos nonostante la terza fascia.

Al via dunque la nuova edizione della Copa Libertadores, in formato ‘Covid’ per il secondo anno consecutivo. Stadi chiusi al pubblico e adeguamento ai protocolli sanitari saranno le caratterische che dovremo abituarci anche per quest’anno, sperando vivamente che sia l’ultimo.

https://pbs.twimg.com/media/EyjBFxYW8Akrw4y?format=jpg&name=medium

In Libertadores si qualificano le prime due squadre di ogni girone. Le terze classificate ‘retrocederanno’ in copa Sudamericana.

Il sorteggio si diceva. Ebbene l’urna di Luque nella sede Conmebol ha dato gioie e dolori, come giusto che sia, agli equipos argentini nel sorteggio della prima fase a gironi. Vediamo cosa è accaduto nel dettaglio.

Defensa y Justicia

Immagine

Il Defensa, originariamente posizionato in seconda fascia è la prima squadra estratta del sorteggio dopo le teste di serie. La dura realtà per i tifosi Halcon si traduce con la condivisione del grupo con i detentori del Palmeiras, già qualificato d’ufficio nel gruppo A. Se non bastasse il clima comincia a farsi pesante per la futura coabitazione con una tra Independiente del Valle e Gremio, impegnate nello spareggio playoff. Universitario (Perú) completa il cerchio. Girone davvero duro. Difficoltà ⭐️⭐️⭐️⭐️

Boca Juniors

Immagine

Impegnativo il girone del Boca, affiancato al Barcelona Sporting Club (Ecuador) e ai boliviani del The Strongest, quest’ultima, squadra complicata se affrontata nei quasi 3600 metri dell’altura boliviana. E come quarta scelta (!) ecco l’impegno più duro con la sfida col Santos. I subcampeónes brasiliani sono negli incubi dei tifosi Boca dopo il ‘sanguinoso’ incrocio nella semifinale dell’ultima edizione. Difficoltà girone ⭐️⭐️⭐️ e ½

River Plate

Immagine

Va sostanzialmente abbastanza bene al River dopo l’accopiamento con Independiente Santa Fé (Colombia), Fluminense (Brasile) e una tra Bolivar e Junior. La sfida contro i brasiliani del Flu sarà un inedito in Libertadores: mai i due equipos si sono incrociati. Se fosse il Bolivar, minacciosa l’altura dei 3.600 di La Paz. Difficoltà girone ⭐️⭐️

Velez

Immagine

È del Velez (assieme al Defensa) il girone forse più duro del sorteggio. Flamengo e Liga de Quito sono avversari rodati in questa competizione, con i 2.600 metri di Quito che fanno sempre un certo effetto. I cileni de La Calera completano il quartetto. Difficoltà girone ⭐️⭐️⭐️⭐️

Racing Club

Immagine

Era partito male il Racing venendo subito accostato con la testa di serie del San Paolo, allenato da quest’anno dal Valdanito Crespo. La situazione poi però si faceva più sostenibile con l’accostamento dei peruviani del Sporting Cristal e gli uruguayi del Rentistas. Acadé, si può fare. Difficoltà girone ⭐️⭐️

Argentinos Juniors

Immagine

Per le squadre argentine si temeva molto per l’Argentinos, esposto inizialmente -e pericolosamente- in terza fascia e probabilmente squadra più debole dei 6 club argentini. E invece la sorte ha dato una mano pescando il Nacional de Montevideo testa di serie, il Católica (Chile) e una tra Nacional (Colombia) e Libertad (Paraguay). Poteva andare molto molto peggio. Difficoltà girone ⭐️⭐️ e ½


Copa Sudamericana

Immagine

Regola importante: In Sudamericana passa il turno solo la prima classificata del girone.

In Sudamericana la testa di serie Independiente giocherà contro i brasiliani del Bahia per una rivincita degli ottavi della passata edizione, i boliviani del Montero e la vincente tra le uruguaye di Montevideo CityFénix . Dovrà fare probabilmente una bella scorta di ossigeno l’Arsenal de Sarandí sorteggiato con Jorge Wilstermann (Bolivia – altura), Ceará (Brasile) e una tra Bolivar (3.600 m) e Junior.

Avrà da combattere il Newells contro il Palestino (Cile), il Goianense (Brasile) e una tra Libertad (Paraguay) e Nacional (Colombia). Il Mono Burgos farà l’esordio ufficiale come Dt nelle competizioni sudamericane dopo averle già conosciute da giocatore.

Per l’altra di Rosario, il Central, girone abbordabile con 12 de Octobre (Paraguay) e Huachipato (Chile), ma l’approda dalla Libertadores del San Lorenzo complica notevolmente i piani.

Problematico ma equilibrato il girone del Talleres con Emelec (Ecuador) e Deportivo Tolima, candidati principali per il passaggio turno. Occhio però ai giovani dell’equipo del Dt Medina: la ‘T’ sta stupendo in Argentina.

Difficile sarà infine per il Lanus competere con la vincente di Independiente del ValleGremio per il primo posto, necessario per qualificarsi agli ottavi. La difficoltà sta tutta lí, con La Equidad e Arangua, sparring partner che serviranno per arrotondare la differenza reti.


calcioargentino.it