0 12 minuti 2 anni

Giorno per giorno sempre con la testa rivolta al Superclásico. Vediamo come Boca e River si preparano all’importante appuntamento di domenica 14 marzo.

Boca Juniors

Sabato 13 marzo 2021 (-1)

E’ la vigilia di Boca-River ed è finalmente ora di certezze in casa Boca. Decisiva la giornata di oggi per dipanare i mille dubbi di Miguel Russo e alleviare l’ansia di tanti tifosi xeneizes. La notizia più rinfrancante è il totale recupero di Tevez dalla recente distorsione alla caviglia. Carlitos è stato ‘immortalato’ mentre correva nell’allenamento mattutino e subito il video è stato postato dal profilo social del Boca. Dopo qualche minuto ‘usciva la lista convocatoria tanto attesa. Calcheranno così il prato della Bombonera: Cardona, Zarate e Izquierdoz tra i calciatori in dubbio. Prima convocazione ufficiale per Marcos Rojo con la camiseta azul oro: il centrale si sta allenando bene ed è vicino al battesimo del campo. Rimarranno a casa Wanchope Abila, che sembrava recuperato -e perciò si vocifera scelta tecnica-, e Leo Jara, ancora infortunato.

Immagine

Sembra quindi rientrare del tutto l’allarme Cardona. Questa mattina il fantasista ha eseguito regolarmente l’allenamento in gruppo, eseguendo anche una seduta di fisioterapia. Da qui la convinzione di poter utilizzare il giocatore nel Superclasico di domani. Da titolare o da subentrante, questo lo sapremo solo domani nella lista dell’XI iniziale.

Buone notizie extracalcistiche arrivano dal presidente xeneize Ameal, in settimana positivo al COVID-19. Il massimo dirigente attraverso un tweet ha rassicurato tutti dicendosi guarito dopo l’ultimo tampone negativo. E’ questa la vittoria più bella di oggi.

Venerdì 12 marzo 2021 (-2)

Sono ancora Cardona e Tevez a tenere in apprensione i tifosi xeneizes a due giorni dal Superclasico. I giocatori hanno svolto allenamento differenziato ma solo domani mattina sarà sciolto il dubbio circa la loro presenza alla Bombonera, nonostante non siano al 100% . Il colombiano sente ancora dolore e sembra che sia inevitabile la sua assenza. Nessuna nuova invece da parte di Carlitos dopo la distorsione alla caviglia. Il Dt Miguel Russo pensa agli eventuali sostituti in un ipotentico piano B, con Varela e Maroni/Soldano che potrebbero ricevere il testimone. E’ mala suerte considerando la grande iniezione di fiducia ottenuta domenica scorsa nel 7-1 rifilato al Velez in trasferta, soprattutto pensando al peso specifico dei giocatori di cui stiamo parlando. Queste importanti defezioni, di fatto, non fanno altro che ridimensionare -almeno apparentemente- le aspettative in casa Boca.

Niente più pensieri di linea difensiva a tre (vedi mercoledì) ma voglia di consolidare le certezze attuali. Capaldo, dopo la buona prova come laterale difensivo destro (Jara e Buffarini infortunati), dovrebbe essere riconfermato in fascia, mentre è destinato alla prima convocazione Marcos Rojo che ha dato indicazioni positive. Il centrocampo dovrebbe essere occupato da Medina e Campuzano. E’ davanti è il vero interrogativo con Zarate infortunato e Abila non al 100%. Potrebbe tornare utile Soldano, utilizzato settimana scorsa contro il Velez. Domani sarà il giorno delle grandi decisioni e delle convocazioni, vedremo il colore della fumata che si alzerà dal centro de entrenamiento di Ezeiza.

Infine, una nota stonata nella gestione Boca. Non c’è nessuna certezza di una conferenza stampa pre-superclasico di Miguel Russo. La motivazione? Probabilmente la situazione attuale particolare, in costante evoluzione.

Giovedì 11 marzo 2021 (-3)

E’ durata appena 24 ore la paura di perdere Wanchope Abila per il Superclasico. Questa mattina il giocatore stava significatamente meglio e ha regolarmente svolto l’allenamento con il gruppo, spegnendo così l’allarme infortunio. Recuperato, Abila sarà regolarmente convocato e partirà dalla panchina.

Solita linea difensiva a quattro o novità a tre? Questo il dubbio del giovedì a tre giorni dalla sfida della Bombonera. Il dt Russo ha provato una sorta di 3-5-2 con Izquierdoz (sempre più dentro alla partita) dietro assieme a López e Zambrano. L’idea dello staff tecnico è quello di avere un’alternativa all’attuale impianto di gioco, utile magari a sorprendere il River. Nel frattempo, risponde bene al carico di lavoro degli allenamenti Marcos Rojo. Il difensore, non ancora al 100% potrebbe essere convocato.

Ma mentre si ragionava sulla linea difensiva con conseguenti posizioni tattiche, arrivavano le -inevitabili- brutte notizie della giornata. Tevez abbandonava l’allenamento dopo una distorsione alla caviglia. Tensione anche quando Cardona lasciava anzitempo la pratica dopo una contrattura muscolare. Il Boca non può permettersi di perdere due pedine del genere, tantomeno contro il River. Ma se si tratterà di preoccupazione o infortunio lo sapremo solo nelle prossime ore. Da valutare anche le condizioni di Mauro Zarate e Leo Jara, oggi assenti per fastidi muscolari.

Mercoledi 10 marzo 2021 (-4)

Dopo la strabiliante vittoria contro il Velez (7-1) si prepara il Superclásico in casa Boca, vero crocevia della stagione Xeneize. Non è stato un inizio di giornata sperato dato che a metà della seduta mattutina Ramon Wanchope Abila abbandonava la pratica creando qualche apprensione tra gli addetti ai lavori. Infortunio muscolare? Questa volta no. Leggero stato febbrile associato a mal di gola. Logicamente si eseguiva tampone anticovid per ogni precauzione del caso, che fortunatamente dava esito negativo. Il giocatore abbandonava il ‘Centro de Entrenamiento de Ezeiza‘ con la probabilità di guardare el partitazo davanti alla TV.

Riequilibrava l’umore del tifoso bostero la ripresa degli allenamenti del centrale Cali Izquierdoz, infortunatosi al costato domenica scorsa. Il difensore si è allenato in gruppo assieme ai suoi compagni e spererà fino all’ultimo di poter recuperare. La voglia di poter esserci avrà un peso specifico importante. Presente anche Tevez nel l’allenamento, ormai del tutto recuperato.


River Plate

Sabato 13 marzo 2021 (-1)

Gallardo non si fidava. Nel corso della conferenza stampa di ieri alla domanda degli infortunti del Boca (si parlava di Cardona e Tevez) aveva detto di credere poco ai problemi fisici dei giocatori Boca. Oggi sia entrambi i giocatori sono stati convocati, confermando (in parte) l’intuizione del Muneco.

Immagine

E anche il giorno delle scelte riguardanti la lista dei convocati. Ebbene, niente di nuovo nei 22 giocatori scelti dal Muneco, con solo Pinola (infortunato) e Montiel (indisponibile) esclusi per il partitazo di domenica.

Marcelo, come già detto ieri, ha la formazione in testa e nulla lascia presagire a cambiamenti dell’ultimo minuto. Per lui, perchè per noi, comuni mortali, oggi è stata la volta di Leo Ponzio. C’è la possibilità che lo storico capitano possa affiancare Enzo Perez a centrocampo in una sorta di doppio mediano frangiflutti, sconvolgendo di conseguenza l’intero modulo della difesa a tre. Verità o no è comunque la notizia di oggi. Nota statistica: sarà il primo Superclasico senza el Nacho Fernandez, recentemente partito per la nuova avventura brasiliana con l’Atletico Mineiro. Si farà rimpiangere a centrocampo?

Venerdì 12 marzo 2021 (-2)

Nell’allenamento pomeridiano di ieri a Carrascal è stata data la pettorina dei titolari. Sembra dunque rientrare l’unico dubbio di Marcelo Gallardo, che ha già in testa tutte le certezze del caso. Oggi in conferenza dichiarava: “Non ho dubbi sulla formazione ma non posso dirvela, così come non l’ho ancora comunicata ai giocatori. Ma per me i titolari sono importanti come chi può cambiare la partita dalla panchina.”

Niente formazione dunque, troppo importante la posta in palio per avvantaggiare l’antico avversario. Si parlava di dubbi. In realtà c’era un altro dilemma che si era rafforzato negli ultimi giorni, e cioè di Maidana titolare. Ecco cosa ha risposto el Muñeco a riguardo: “Conosciamo tutti Maidana, è il tipico giocatore che sa come affrontare queste partite, sa che deve conquistarsi un posto da titolare. Il ragazzo è arrivato e ha iniziato ad allenarsi con la sua mentalità per poter dare un contributo alla squadra. Ha la possibilità di giocare domenica ”. Titolare o no (ma con l’assenza di Pinola per infortunio questa scelta di jerarquia appare sempre più probabile), Marcelo è stato chiaro nel voler utilizzare Jonathan. Il centrale avrà così la possibilità di ricalcare la Bombonera, quasi tre anni dopo la superfinal del siglo.

E poi il gran finale, quello dello stratega Napoleón che non lascia niente al caso: “A volte i piccoli dettagli fanno la differenza, in tutte le forme. Soprattutto in queste partite, dove giocano molto le emozioni. I giocatori devono essere intelligenti e abili a estraniarsi dal tutto il contesto che il Superclasico inevitabilmente genera.”

E’ venuto alla luce che Marcelo Gallardo nei giorni scorsi ha rifiutato un offerta clamorosa da parte di un club arabo: per lui erano pronti ben 9.000.000 € a stagione. Ma alla domanda del giornalista in conferenza, Marcelo glissava: “Non hai un’altra domanda?”

Giovedì 11 marzo 2021 (-3)

Al ritiro del premio ‘Mejor entrenador de America’ Marcelo Gallardo si ‘sbottonava’ rilasciando una breve considerazione sul prossimo Superclasico: “Abbiamo tanta voglia di giocare il Superclásico, di vincerlo, perché è la partita che tutti si aspettano di vedere, collaborando a un grande spettacolo per tutti. Come si vince? Bisogna attaccare e difendere bene”. Semplice no?

Sarà probabilmente l’ultimo derby per il capitano di lungo corso Leo Ponzio che ha già annunciato che a giugno si ritirerà. Anche se seguirà i compagni dalla panchina sicuramente lo vivrà in maniera particolare. Sul fronte tattico ci sono ancora dubbi sulla formazione che sceglierà el Muñeco, a partire dalla difesa (Maidana?), per terminare al centrocampo, con il ‘Neymar colombianoCarrascal che nelle ultime apparizioni non ha convinto. E’ pronto Palavecino a prenderne il posto. In attacco sono sicuri del posto Santos Borré e Matias Suárez se si giocherà a due, se invece Marcelo opterà per il ritorno a 3 punte ecco pronto Julian Alvarez.

È tornato Angileri dopo il permesso accordatogli dalla società per assistere il padre. Il terzino ha svolto regolarmente gli allenamenti. Questione Montiel: il laterale è guarito dalla Mononucleosi ma non sarà della partita. Troppo precario ancora il quadro clinico.

Mercoledi 10 marzo 2021 (-4)

E’ arrivata oggi la notizia del prestigioso premio ‘allenatore dell’anno sudamericano‘ insignito per il terzo anno consecutivo a Marcelo Gallardo. Ma i pensieri del Muñeco sono rivolti altrove dopo la sconfitta contro il bicho al Monumental che ha fatto scattare l’allarme nel quartier generale della Banda. Domenica c’era anche il fedele Maidana, tornato a casa dopo aver riassaporato il terreno di casa, debuttando e riaccendendo antiche passioni. Secondo i tifosi dovrebbe partire titolare contro l’antico rivale alla Bombonera, luogo di lontane battaglie che riecheggiano nel cuore delle gallinas. Maidana ha giocato bene ma Gallardo sa bene l’importanza che ha avuto Jony nel cuore dei tifosi. Bisognerà, in definitiva, valutare le attuali condizioni fisiche del difensore, ancora forse troppo precarie per una partita delicata del genere.

Santos Borré invece è ancora sulle copertine del calciomercato dopo la l’offerta improvvisa del San Paolo (di Crespo) nei confronti del delantero colombiano, già da tempo però sotto la lente del Palmeiras. Azione di disturbo o interesse reale? Andrebbe via subito o a giugno? Quante domande! Immaginiamo che Gallardo abbia impedito ogni tipo di rumors nel plantel creando una sorta di bolla di protezione. Concentrazione assoluta fino al Superclasico, poi si vedrà.


calcioargentino.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Libertadores