0 4 minuti 1 mese

Nella notte abbiamo vissuto gli impegni congiunti di River e Boca, scesi in campo rispettivamente contro Central Cordoba e Defensa y Justicia. Due vittorie, ma prestazioni del tutto opposte.

River Plate-Central Cordoba 3-0

Ricomincia la rincorsa alla vetta del River che dopo il passo falso contro l’Arsenal al Viaducto ritorna ai tre punti al Monumental contro il Central Cordoba nella quindicesima giornata di Primera Division. Prestazione ineccepibile per gli uomini di Gallardo che grazie ai nuovi acquisti riesce a trovare la chiave di volta per il ritrovato successo.

Sono infatti Pablo Solari e Miguel Borja che riescono a graffiare in maniera determinante el partido, portando il Millonario sul doppio vantaggio già al primo quarto di gara e instradandolo verso il meritato successo. Dominio assoluto che potrebbe avere anche uno tabellino diverso se a dieci dalla fine del primo tempo Palavecino non sprecasse un pallonetto interessante a tu per tu con il portiere Rigamonti.

Miguel Borja, seconda rete stagionale al River

Nella ripresa Gallardo fa entrare Aliendro al posto di Quintero e Zuculini in sostituzione di Enzo Perez nel tentativo di rafforzare il centrocampo e la scelta si dimostra più che azzeccata: l’ex Verona incorna al meglio un calcio d’angolo di De la Cruz lasciando immobile la difesa blanconigra e mettendo in ghiaccio definitivamente il match. Non succede più nulla nei restanti minuti di gioco e il River può esultare il ritorno alla vittoria. Prestazione convincente e tre gol per continuare al meglio la corsa verso la vetta, in una Primera, tra le più indecefrabili degli ultimi anni.

Defensa y Justicia-Boca Juniors 0-1

Delude ancora per 91 minuti il Boca Juniors che, nonostante la vittoria, fatica oltre il dovuto ma ottiene la prima vittoria esterna del ex Dt della reserva Hugo Ibarra. Nella trasferta di Florencio Varela contro l’Halcón guidato da Sebastian Beccacece la squadra xeneize mostra forse la peggiore faccia dell’ultimo periodo, non riuscendo mettere in pratica sul campo la più semplice idea di gioco. Dopo i primi quaranticinque minuti di ‘studio’, nella ripresa Il Boca è salvato dai salvataggi – ancora una volta – a ripetizione del portiere Rossi, che disinnesca le minacce che arrivano dalla fascia sinistra.

Lucas Vasquez, seconda rete stagionale al Boca

Oltre alle occasioni dei padroni di casa, la svolta arriva al 92′, quando Villa si invola sulla trequarti e offre un assist al bacio per Lucas Vasquez, che in maniera sporca, riesce a superare a tu per tu l’estremo difensore Husain. La squadra di Ibarra guadagna così tre punti fondamentali nell’avvicinamento alla vetta ma perde, ancora una volta, credibilità in una prestazione al limite dell’imbarazzo. Altro passo indietro per el plantel azul y oro, ancora lontano da una identità di squadra ma capace di rimanere a galla grazie alla tecnica individuale. Prossimo impegno per il Boca, domenica notte, nell’attesa sfida alla Bombonera contro la capolista Atlético Tucumán.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Libertadores