0 9 minuti 3 anni

La 16^ giornata è stata caratterizzata dall’ennesima frenata delle squadre di testa. Boca, Argentinos, Racing, River non hanno vinto, favorendo il ritorno di Lanus e Velez. Ora le prime 12 sono separate da soli 6 punti. E mancano 7 giornate al termine..

Situazione Promedio: Il Gimnasia e Aldosivi vincenti recuperano qualche punto media su Patronato e Central Cordoba.

Argentinos Juniors 30 pt: Ritorna único puntero il Bicho che pareggia in casa contro Estudiantes La Plata. Dopo essersi sbloccato la settimana scorsa, el Tanque Silva sigla il rigore del vantaggio al 46’, nel giorno del suo 39esimo compleanno. El Pincharrata la pareggia a 10 dal termine e avrebbe anche varie occasioni per vincerla, ma la fortuna sembra avere imboccato la via de la Paternal. Si chiude così un fantastico semestre da parte degli uomini di Dabove. A proposito, il Dt scioglie ogni dubbio sul sul futuro in conferenza. Rimarrà all’Argentinos, con tanti saluti al Racing.


Boca Juniors 29 pt: Ultima partita del Boca, sfortunata, data la sconfitta a Rosario. Alfaro nel primo tempo non fa rimpiangere la sua decisione di andarsene dopo un anno in panchina. Difatti il Boca gioca molto male. Meglio la squadra nel secondo tempo dove acquisisce più ordine e De Rossi può salire in cattedra giocando da playmaker. Salvio e MacAllister stranamente sono troppo imprecisi nei passaggi con Abila, che solitamente segna un gol dopo varie occasioni sprecate. Questa era quella delle occasioni sprecate. D’altronde era la partita dell’anarchia data la situazione societaria e l’addio tecnico. Sconfitta che poi non fa troppo male data l’esigua distanza dalla vetta. il campionato vero inizierà a metà gennaio, quando nelle ultime 7 giornate i Xeneize dovranno dare il meglio di loro stessi per conquistare qualcosa di importante.

Leggi anche: ‘Il Potere di Roman’ di Sabrina Uccello

Il Boca ha cambiato. Come da previsioni stravince la lista di Riquelme eleggendo così il candidato Ameal come presidente del Club Atletico Boca Juniors. Roman entra in società come vicepresidente con funzioni calcistiche, una sorta di ds. Sarà lui a scegliere il nuovo Dt, colui che prenderà le redini dopo il regno del Lechuga Alfaro. Il calciomercato poi porterà quasi sicuramente il bomber Paolo Guerrero, e forse uno tra Gaitan e Centurion. Si fa anche il nome del terzino Saravia del Racing, ma bisognerà pagarlo bene.

Vai al Blog Hincha Boca Juniors


Lanus 29 pt: Sembra essersi ripreso il Lanús che conquista i tre punti dopo la mini crisi di qualche settimana fa. Dopo un primo tempo equilibrato, la ripresa è di marca granata che comincia a spingere con più convinzione. È solo grazie all’autogol di Mena che arriva la vittoria, ma tanto basta per distanziare dalla vetta un solo punto.

Velez 28 pt: Seconda vittoria consecutiva per Heinze che ritrova finalmente la continuità dei tre punti anche in trasferta. Prova non brillantissima per Gago e soci a Paraná, ma il Patronato quest’anno è ben poca cosa. Potrebbe essere stata l’ultima per Nico Domínguez, in procinto di trasferirsi a Bologna, forse già a gennaio. Un punto nelle ultime otto partite la dice lunga sull’attualità del Patrón. La B è a un passo mentre per il Fortin la vetta dista solo due punti. Sognare ballando la Chola non costa nulla.


Racing Club 26 pt: Non va bene. Per niente. La squadra è la lontanissima parente di quella formidabile ammirata la stagione scorsa. Probabilmente il caos allenatore influisce e non poco sul rendimento del plantel. Dopo un tempo di ‘vita’ , l’Academia si spegne mostrando tutti i suoi limiti. Coudet se ne andrà già al 14 dicembre ma prima ci sarà da compiere l’ultimo sforzo: conquistare il trofeo dei Campeones sabato notte contro il Tigre. Poi si potrà accomodare il successore. Si spera che l’inizio anno nuovo sia migliore di queste ultime turbolente settimane.


River-San Lorenzo: Al Monumental va in scena el clásico tra i Millonarios e ed il Ciclon. Partita bellissima, spumeggiante nonostante un solo gol. Subito Gaich realizzava un golazo anticipando prima Pinola e poi Casco. Il River non ci stava e si riversava all’attacco trovando anche il pari, ma non per il guardalinee che segnalava (sbagliando) il fuorigioco di Borré. Arrivava un rigore per il River, ma sul tiro angolato di Borré un super Torrico (portiere 39enne) respingeva clamorosamente. Nella ripresa ancora River, ancora all’attacco e ancora rigore. Questa volta si incaricava Quintero che però lo tirava sulla base del palo. Mala suerte al Monumental, anche pensando agli ultimi attacchi della banda con ancora miracoli a ripetizione di Torrico, el super hombre del partido. Terminava la sfida con la vittoria clamorosa del Ciclon, ma Gallardo aveva poco da recriminare alla squadra data la mole di occasioni avuta. Da domani probabilmente mezz’ora in più di allenamento per tirare rigori..

Leggi anche: ‘9/12/18’ di Bruja

La serata si concludeva con i festeggiamenti del primo anniversario della conquista della Copa Libertadores contro il Boca.

Vai al Blog Hincha River Plate

Venerdì notte di giocherà la finale di copa Argentina contro il Central Cordoba. Guai a sottovalutare l’avversario.


Independiente 21pt. Torna la confusione in casa Rojo dopo l’inizio promettente di Beron alla guida della squadra, ma torna soprattutto Falcioni, el emperador che qui al Libertadores de America suscita sempre grandi ricordi, quando nel 2004 conquistava il quarto posto con un certo Aguero. L’attualità ora è ben diversa e preoccupa. Siamo alle solite. il caos a livello tecnico ancora imperat, e forse ora si capisce che non era proprio tutta colpa di Beccacece. Venerdì notte il recupero col Newells per respirare un pò di ossigeno.

Vai al Blog Hincha Independiente


L’angolo di De Rossi: Daniele ha giocato titolare nella sfida contro il Central, ma non ha sfigurato. Dopo un primo tempo di non gioco collettivo. nel secondo iniziava a farsi vedere di più e meglio. Recuperi palla, impostazione della manovra. insomma quello che sa fare meglio. Gli manaca un pò di conytinuità ma siamo nella starda giusta.

L aPanchina di Maradona: Dopo 7 (sette) sconfitte consecutive al Bosque Diego finalmente vince tra le mure amiche, grazie anche al cambio di modulo (4-1-4-1) cercando un equilibrio maggiore. Sotto 1-0 nel primo tempo, sembra il solito Gimnasia ‘vorrei ma non posso’. All’intervallo Maradona carica i suoi nello spogliatoio, e il risultato lo premia. Il Lobo nella ripresa è trasformato, prima pareggia e poi raddoppia con la doppietta dell’unica punta Contin. Da segnalare la gran bella prova del pibe Paradela, da seguire attentamente. In classifica promedio il Gimnasia rosicchia punti a Patronato e Central Cordoba. La strada della salvezza è ancora lunga, ora ci sarà il mercato che potrebbe essere determinante da queste parti.


Il Top: San Lorenzo. L’impresa della settimana è senza dubbio del Ciclon che espugna il Monumental. Certo, la fortuna non manca dalle parti di Avenida La Plata, ma se Gaich (e Torrico) continua così, il San Lorenzo può togliersi qualche soddisfazione.


Il Flop: Patronato. Ennesima sconfitta per il Patron che vedono la B. Ottava sonfitte in nove partite, la crisi è inarrestabile.

Prossime partite:


Regalo per Natale? 👇🏻


A cura di calcioargentino.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.