0 2 minuti 5 mesi

Ora è davvero ufficiale. Il River Plate giocherà la sua ultima partita interna della stagione nel neutro del Libertadores de América di Avellaneda. Scongiurata la folle opzione ventilata nelle ultime ore di ‘emigrare’ a Santiago del Estero nel Estadio Madres de Ciudades – a 1000 chilometri di distanza – per giocare l’ultima giornata di Copa de la Liga contro l’Instituto de Cordoba. Tutto questo, a causa dell’inusuale decisione della presidenza riverplatense di concedere il Monumental, a campionato in corso, alla rock band dei Red Hot Chili Peppers per i due concerti – già sold out – che si svolgeranno il prossimo 24 e 26 novembre proprio nello stadio di Buenos Aires.

È la prima volta nella storia che il River giocherà ‘volontariamente’ lontano dal suo storico stadio in condizioni da ‘padrone di casa’. Ascoltate dunque le critiche dei socios che avevano protestato la volontà del club di viaggiare fin a Santiago del Estero. Il River nelle ultime ore ha cambiato idea.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Libertadores