0 2 minuti 7 mesi

Nacional (Col)-Racing Club (Arg) 4-2

Torna ad Avellaneda con le ossa rotte il Racing Club che nell’andata degli ottavi di finale cade pesantemente a Medellin. Sembra dominare la squadra di Fernando Gago ma l’equipo colombiano fa paura ogni qualvolta si presenta dalle parti del portiere Tagliamonte e si rende letale a dieci minuti dall’intervallo con il vantaggio dell’ex difensore di Milan e San Lorenzo, Cristian Zapata (34′). Nella ripresa il Racing cerca di osare più offensivamente ma subisce le ripartenze devastanti del Nacional, che raddoppia con Jefferson Duque (61′) e addirittura triplica con Maximiliano Cantera (83′). Letteralmente sopraffatto, la Acadé riesce a ridurre il gap con due rigori assegnati tra l’87’ e il 94′, entrambi trasformati dallo specialista Piovi. Ma la serata horror degli argentini prevederà anche l’umiliazione del quarto gol, realizzato un minuto dopo ancora da Cantera (95′) per la doppietta personale. Si fa durissima ora la qualificazione al turno successivo. Tra sette giorni al Cilindro il Racing cercherà l’impresa davanti ai suoi tifosi per rimanere ancora a galla in Copa Libertadores.

San Lorenzo (Arg)-San Paolo (Bra) 1-0

Nell’andata degli ottavi di Copa Sudamericana basta un gol di Adam Bareiro nel secondo tempo per far avanzare gli argentini nella serie degli ottavi. Grande nuova prova di jerarchia per l’equipo del Gallego Insua che davanti a un Nuevo Gasometro nuovamente caliente di entusiasmo riesce a strappare l’importante successo, tenendo testa ad uno dei club candidati alla vittoria finale della competizione. Prossimo impegno, martedì notte presso al mitico Estadio Morumbí di San Paolo per l’attesa gara di ritorno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Libertadores