0 2 minuti 2 mesi

C’è naturale delusione nell’ambiente messicano dopo la sconfitta contro l’Argentina. Con calcolatrice alla mano el Tata Martino è scostretto a vincere la prossima e sperare di buone nuove da Albiceleste e Polonia. A creare nuovo tumulto ci ha pensato anche il mitico pugile messicano Canelo Álvarez, che incendiato letteralmente le reti social postando “Prega Dio che non ti incontri,” con annesso pugno in emoji. Il tweet minaccioso è rivolto nientemeno al pulga Messi, ‘reo’ di aver toccato con gli scarpini la maglia della nazionale centroamericana dopo la partita vinta 2-0. In realtà, Leo avrebbe innavvertitamente ‘scalciato’ una maglia della Seleccion messicana -scambiata con un avversario nel fine partita- mentre si stava togliendo gli scarpini e la situazione sarebbe stata mal interpretata dal pugile.

A ‘bancare’ Messi ci ha pensato l’amico Kun Aguero che ha risposto via social al boxeador: “Signor Canelo, non cerchi scuse o problemi. Di sicuro lei non sa di calcio e cosa succede in uno spogliatoio. Le magliette sempre sono appoggiate per terra a partita finita per il sudore, e poi se vedi bene Leo fa il movimento per togliere lo scarpino e lo colpisce accidentalmente”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Libertadores