0 3 minuti 2 mesi

Missione compiuta per il Boca che nella notte sbanca Mendoza. Primo posto provvisorio per l’equipo di Ibarra grazie ai pibes Langoni e Varela, figuras del partido.

Buone notizie dal Xeneize. Il Boca continua la serie di imbattibilità espugnando l’Estadio Malvinas di Mendoza e si porta provvisoriamente in testa alla classifica. La squadra di Ibarra, protagonista di una buona prestazione, ottiene i tre punti sperati e allunga in Primera Division aggrappandosi al pibe Langoni, che ancora una volta lascia il segno.

Primo tempo magnifico per i colori azul y oro. La Ibarraneta disputa forse la miglior prima frazione del semestre, conquistando il centro del campo e impegnando in diverse occasioni il portiere del Tomba, Diego Rodriguez. Martin Payero e Alan Varela ci provano da fuori area mentre Marcelo Weigandt non riesce a ed essere preciso di testa nell’area piccola. Il centrocampo bostero si mostra diferente in quantità e qualità, in particolar modo abbaglia la jerarquia di Alan Varela, impeccabile nel far girare palloni (passaggi andati a buon fine 21/21), punto di riferimento della manovra offensiva.

Luca Langoni, classe 2002, quarto gol stagionale in prima squadra.

Ci pensa poi l’altro ragazzino, Luca Langoni, alla quarta rete in sei partite, a instradare il match sulla strada de la Boca. Gran tiro da fuori area -sporcato dal difensore Ferrari -del giovane attaccante, che cambia traiettoria e diventa imprendibile per l’arquero del Godoy. Boca in vantaggio e grande esultanza dei compagni e Ibarra.

Si assiste nella ripresa alla crescita in attitudine e possesso dei padroni di casa, spalleggiati da un pubblico sempre molto caldo (sospesa la gara qualche minuto per nebbia dei fumogeni), ma poco pericolosi sul campo, tranne che per il tiro da fuori di Ojeda, controllato bene dal portiere Rossi.

Gestione del risultato fino al novantaseiesimo e al fischio finale può esplodere la gioia xeneize: il Boca Juniors centra l’obiettivo dei tre punti e si pone unico puntero del campionato. Segnale forte della squadra di Riquelme che ora si può concentrare sul quarto di finale di Copa Argentina di mercoledì prossimo. Contro il Quilmes è attesa un’altra battaglia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Libertadores