0 3 minuti 4 mesi

Vittoria numero tre del River in Copa de la Liga. La Banda espugna il Nuevo Gasometro non senza faticare, contro un Ciclón inconcludente ma determinato a vender cara la pelle.

Un River cinico e non troppo convincente vince il clasico contro il San Lorenzo, aggiudicandosi i tre punti nella quinta giornata di Copa de la Liga. Marcelo Gallardo torna alla vittoria dopo il passo falso nell’ultimo impegno al Monumental contro il Racing Club e lo fa senza il bomber più atteso, il giovane Julian Alvarez rimasto ai box per preoccupanti capogiri e vertigini nel riscaldamento prepartita. Non siederà neanche in panchina e verrà sostituito con l’attaccante ex Defensa y Justicia, Braian Romero.

Primo tempo che appare abbastanza confuso e spezzettato a causa del non gioco espresso da entrambe le squadre e caratterizzato da errori marchiani di impostazione e di fondamentali, compreso, il tocco di mano in area del difensore Pirez, che intercetta involontariamente una palla in area. L’arbitro vede e non può far altro che decretare il rigore per il San Lorenzo.

Momenti concitati prima del rigore.
Centurion e Fernandez discutono, Armani para.

Centurión e Nico Fernandez iniziano a discutere, ma alla fine la spunterà l’Uvita, che però si farà ipnotizzare dal Pulpo Armani. E’ la svolta della partita. Cinque minuti dopo l’ex Paulo Diaz compie il clamoroso sorpasso del Millonario. Angolo di Ezequiel Barco e cabezazo dell’ex Paulo Diaz che anticipa tutti manda la palla alle spalle del portiere Torrico. E’ il gol del vantaggio River dopo appena 37 minuti di gioco.

Immagine
Paulo Diaz dopo il gol chiede perdono ai suoi ex tifosi.

Il vantaggio appare meritato per gli uomini del Muneco, anche per i due pali che colpisce Romero a Torrico battuto. Il Ciclón cerca di impensire il River con le di invenzioni di Centurión, ma la difesa millonaria -con le buone o con le cattive- riesce a tenere a bada il fantasista e tutto il reparto d’attacco.

Nella ripresa entrano Quintero e Mati Suarez, quest’ultimo dopo quasi cinque mesi dopo il grave inforunio, ma il risultato non cambia. Polemiche finali per un contatto tra Armani e Blandi ,con Zapata che raccoglie e mette in rete, ma l’arbitro annulla per ‘presunta’ carica al portiere. Termina così con una vittoria la spedizione a Bajo Flores di Gallardo e squadra.

Il San Lorenzo si mangia le mani, il River esulta per il primo posto provvisorio nel gruppo A: è questa la fotografia finale dell’anticipo nel mite pomeriggio di Buenos Aires.


calcioargentino.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.