0 3 minuti 9 mesi

Ritorna l’appuntamento delle qualificazioni a Qatar 2022. In programma al Monumetal la sfida contro gli uruguayi del Maestro Tabarez.

Archiviato il pareggio a reti bianche contro il Paraguay, l’Argentina si apprestra stanotte a sfidare l’Uruguay al Monumental di Buenos Aires, nel secondo impegno di Ottobre, valido per le Eliminatorie mondiali di Ottobre. Sebbene Messi e compagni abbiano mostrato di un buon fútbol a livello di gioco e possesso, l’Argentina non è riuscita a portare a casa i tre punti a causa dell’ottima prestazione del portiere paraguayo Antony Silva, vera figura del partido.

In scena dunque il clásico del Rio de la Plata contro l’Uruguay, rivale storicamente ostico. “Mi piace il loro modo di intendere il calcio, in questo siamo abbastanza simili. L’approccio non cambierà rispetto a quello che abbiamo fatto.” ha detto il Dt Scaloni in conferenza pre partita.

Dal punto di vista fisico la situazione ad Ezeiza è in continua evoluzione. Il selezionatore è alle prese con dubbi di formazione dopo il forfait di alcuni giocatori, usciti malconci dopo la gara di Asuncion. Verrà confermata la squadra solo poche ore prima della partita, a seguito dell’ultima rifinitura in programma questa mattina.

5^ giornata, si riparte da qui.

“La squadra, tranne Lautaro Martínez e Marcos Acuña, sono in buone condizioni, ma fino a domani (oggi ndr) non confermero i titolari, perché dipende dal recupero dei giocatori in questione”. Come detto, sono essenzialmente Lautaro e Acuña i calciatori in dubbio, dopo il riacutizzarsi di molestie muscolari e affaticamenti in queste ultime ore.

“Non posso garantire al 100% la presenza di Lautaro Martínez. Non posso confermare la sua presenza fino a qualche ora prima del match, ma posso garantire che chi giocherà lo farà in maniera soddisfacente.”, ha detto il tecnico in riferimento all’attaccante dell’Inter, non disponibile contro la partita contro il Paraguay.

Se per l’attacco è pronto di nuovo el Tucu Correa, o a sorpresa Julián Álvarez, altro dubbio sono le due fasce difensive della difesa a quattro. Acuña è uscito malconcio e Tagliafico è pronto a prendere il controllo della catena di sinistra, mentre c’è ballottaggio tra Montiel e Molina per quella destra. A centrocampo, possibile conferma del Papu Gómez al posto di Gio Lo Celso.

“Vedremo come stanno quelli che hanno giocato l’altro giorno, poi prenderemo le decisioni”, ha concluso Leo Scaloni.

Probabile formazioni Argentina: Emiliano Martínez; Gonzalo Montiel o Nahuel Molina, Cristian Romero, Nicolás Otamendi, Nicolás Tagliafico; Angel Di María, Rodrigo de Paul, Leandro Paredes, Giovani Lo Celso o Alejandro Gómez; Lionel Messi e Lautaro Martínez.

Appuntamento stanotte alle 01:30 Argentina-Uruguay, diretta Como.tv


calcioargentino.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.