Libertadores: River-Atl.Mineiro 0-1. Ora serve l’impresa a Belo Horizonte

Libertadores: River-Atl.Mineiro 0-1. Ora serve l’impresa a Belo Horizonte

Agosto 12, 2021 0 Di Redazione

Si complica la vita più del dovuto il River che perde l’andata dei quarti Libertadores, Ora in Brasile servirà la partita perfetta.

Serata storta per il River che cede le armi all’Atletico Mineiro ed esce sconfitto 1-0 al Monumental, nell’andata dei quarti di finale di Copa Libertadores. La squadra di Gallardo perde clamorosamente in casa ed ora è a rischio eliminazione dalla Copa più ambita del Sudamerica. Sconfitta con beffa al Monumental, per il gol del Mineiro realizzato dall’ex della partita, da quel Nacho Fernandez uomo simbolo della Banda appena qualche mese fa.

Pronti, via. Parte bene il River che prende il controllo del match, facendosi pericoloso più volte dalle parti del portiere Everson, che però disinnesca le minacce con bravura, E quando non ci arriva, ci pensa il palo a dare una mano all’arquero, quando cioè Angileri lascia partire un missile che si stampa sul primo palo, a pochi centimetri dal vantaggio. Ma il Millo è sul pezzo. Si muovono bene Carrascal e Alvarez, molto attivi che fanno supporre che sia solo questione di tempo il vantaggio millonario. Il Mineiro è impaurito dal palleggio avversario e si arrocca in difesa in protezione della porta.

Nel secondo tempo la storia della partita cambia a causa del diverso atteggiamento degli ospiti, più offensivi e avvantaggiati anche dall’improvviso calo di tensione nell’equipo argentino. Ne approfitta la squadra brasiliana che passa in vantaggio al 13′ con un tiro preciso di sinistro dell’ex Nacho Fernandez, grazie al prezioso assist di Hulk. Doccia fredda per i padroni di casa che accusano il colpo, rischiando poi il ko definitivo con un gran pallonetto dalla distanza di Allan, che termina fortunatamente sulla traversa.

River sotto shock, ma ci pensa lo stesso Nacho a cambiare ulteriormente spartito alla partita, espulso a seguito della gamba a martello (involontaria) inflitta ad Angileri al limite dell’area. La superiorità numerica dava coraggio al River che terminava la sfida assediando la porta dell’Atletico, senza perà rendendosi pericoloso.

E’ sorpresa quindi al Monumental per l’inaspettatta sconfitta del River nell’andata dei quarti Libertadores. Ora Gallardo avrà a disposizione una settimana per preparare al meglio il ritorno che si preannuncia caliente. Il River dovrà compiere l’impresa per passare il turno, dovendo vincere assolutamente a Belo Horizonte, rinunciando all’apporto di un suo uomo chiave, Enzo Perez, che per l’occasione sarà squalificato per somma di gialli e anche di De la Cruz, uscito anzitempo per un affaticamento muscolare.

Remuntada a tutti i costi in Brasile allora, per un’altra epica notte da vivere appieno con la mistica della Copa Libertadores. E con il River di Gallardo, che spera, possa disputare la partita perfetta.


calcioargentino.it

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è cropped-cropped-filigrana-1-1.png