0 2 minuti 1 anno

Sono CLAMOROSE le notizie che arrivano dall’Argentina alla vigilia del Superclasico: Dieci giocatori del River Plate sono stati trovati positivi al COVID dopo esame al tampone.

L’allarme era scattato ieri, quando il club ufficializzava la positività COVID dell’allenatore dei portieri Alberto Montes. Da lì l’autorità sanitaria ha preteso nuovi test nella giornata di oggi, dopo tutti gli esami negativi del resto del plantel di ieri.

Oggi è scattato l’allarme rosso dopo l’insorgere dei primi sintomi influenzali da parte di alcuni giocatori. L’esito, poi non è stato clemente con il club. Sono infatti ben dieci i calciatori contagiati dal focolaio sviluppato all’interno della Banda: Paulo Díaz, Federico Girotti, Enrique Bologna, Germán Lux, Robert Rojas, Nicolás De La Cruz, Rafael Borré, Bruno Zuculini, Tomás Castro Ponce e Franco Petroli non potranno scendere in campo domani contro il Boca Juniors.

Clamoroso quindi colpo di scena a quasi 24 ore dalla partitissima. In seguito a questo scenario è stato sospeso il programmato allenamento pomeridiano, con i giocatori coinvolti, isolati dal resto del gruppo. Non si escludono altri casi.

La Liga AFA subìto si è espressa sulla vicenda ribadendo l’impossibilità di rinviare la partita, a fronte dell’articolo 29/2 del regolamento federale.

Si prospetta un partita ancor più complicata da parte di Gallardo e giocatori domani nella tana del Boca.


calcioargentino.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.