È già Libertadores 2021

È già Libertadores 2021

Gennaio 31, 2021 2 Di calcioargentino

Venerdì 5 febbraio con il sorteggio nel quartier generale della Conmebol, inizierà ufficialmente la Copa Libertadores edición 2021.

È ancora impresso negli occhi dei tifosi del Verdão il gol decisivo di Breno che ha consegnato la Libertadores al Palmeiras che è già tempo di voltare pagina. Non si perde tempo ad Asunción ed è giusto che sia così dato il ritardo fisiologico delle competizioni 2020 dovuto alla drammatica situazione Coronavirus.

Nonostante tutte le condizioni avverse registrate in questi mesi, l’edizione più travagliata della storia della Libertadores si è rivelata un successo per il presidente Alejandro Domínguez. Nessuna partita è stata annullata o posticipata e questo grazie ai rigidi protocolli concepiti dal fútbol sudamericano, per una volta adottati alla lettera dalle varie federazioni nazionali.

Nuove speranze e rinnovate paure si troveranno così di nuovo a braccetto venerdì 5 febbraio, quando, nella sala conferenze della Conmebol, verranno sorteggiate le sfide dei preliminari playoff e la definizione dei gironi della prima fase.

Immagine

QUALIFICATE. ‘Dimenticare tutto e ripartire subito’. E’ questo il diktat delle squadre argentine per ricominciare a vivere appieno la obsesión chiamata Copa Libertadores. Sono sette i club argento che giocheranno la prossima Copa: Boca Jrs, River Plate, Racing Club, Argentinos Jrs, Velez e San Lorenzo, con il ciclón che partirà nell’avventura dai playoff. Il Defensa Y Justicia approderà così per la seconda volta della sua storia nella massima competizione continentale, dopo il successo clamoroso in Copa Sudamericana.

ALTRE QUALIFICATE. Nel resto del Sudamerica la situazione qualificazione è ancora incerta per i tornei nazionali ancora in via di definizione.

In Brasile, il Palmeiras è l’unica squadra che ha la certezza di giocare la fase a gruppi grazie la recente conquista, per il resto, si dovrà aspettare la fine del Brasilerao. Se terminasse oggi si qualificherebbero: Inter de Porto Alegre, Atletico Mineiro, Flamengo, San Paolo, Fluminense, Gremio e Atl.Paranaense, con le ultime due alla fase playoff.

Stesso discorso per l’Uruguay, con la Clausura appena iniziata e con le qualificazioni alla Copa fissate per il 21 febbraio grazie a regole abbastanza cervellotiche. In questo momento sarebbero: Nacional, Montevideo City, Rentistas e Wanderers.

In Colombia l’America de Cali e Santa Fe vanno ai gruppi, Atletico Nacional ai preliminari. Nel Cile quattro posti: due dirette ai gruppi e due ai playoff, ma ancora non ci sono certezze, tranne che per l’Università Catolica del prof Holan, già matematicamente sicura.

In Ecuador già tutto definito: Barcelona e Liga de Quito al tabellone, mentre Independiente del Valle ai playoff; in Paraguay Cerro Porteno e Olimpia ai gironi e Libertad e Guarani ai playoff. Always Ready e The Strongest in Bolivia volano ai gruppi e Bolivar e Royal Pari ai preliminari.

In Perù e Venezuela accedono alla fase principale Sporting Cristal, Universitario, Deportivo La Guayara e Deportivo Tachira, Ai Playoff Ayacucho e Cesar Vallejo per le peruviane; Deportivo Lara e Caracas per il Venezuela.

Questo il riassunto delle varie fasi:

Playoff PRIMA FASE

Royal Pari (Bolivia 4); Universidad Catolica; (Ecuador 4); Guarani (Paraguay 4); Cesar Vallejo (Perú 4); Caracas (Venezuela 4); + Uruguay 4.

Playoff SECONDA FASE

San Lorenzo (Argentina 7); Bolivar (Bolivia 3); Libertad (Paraguay 3); Deportivo Lara (Venezuela 3); Ayacucho (Perú 3); Independiente del Valle (Ecuador 3); Junior, Atlético Nacional (Colombia 3 e 4); Uruguay 3; Cile 3, Cile 4; Brasile 6, Brasile 7; + 3 vincenti PRIMA FASE.

Playoff TERZA FASE

Le otto vincenti della SECONDA FASE si sfideranno per approdare al Tabellone principale.

GIRONE A GRUPPI

Defensa Y Justicia (Argentina 1), Boca Juniors (Argentina 2), River Plate, (Argentina 3), Racing Club (Argentina 4), Argentinos Jrs (Argentina 5), Velez (Argentina 6).

Palmeiras (Brasile 1), Brasile 2, Brasile 3, Brasile 4, Brasile 5, Brasile 6;

– Uruguay 1, Uruguay 2;

America Cali (Colombia 1), Santa Fe (Colombia 2);

– Cile 1, Cile 2;

Barcelona (Ecuador 1), Liga de Quito (Ecuador 2);

Olimpia (Paraguay 1), Cerro Porteño (Paraguay 2);

Always Ready (Bolivia 1), The Strongest (Bolivia 2);

Sporting Cristal (Peru 1), Universitario (Peru 2);

Deportivo La Guaira (Venezuela 1), Deportivo Táchira (Venezuela 2)

+ 4 VINCENTI TERZA FASE.

Immagine

SEDE FINALE. Altra questione di una certa importanza ancora in bilico è la finalissima. Ancora non è stata ancora assegnata la sede per il 20 novembre. Attualmente sono queste le sedi candidate dalla confederazione sudamericana:

Argentina:

– Bombonera, Buenos Aires

– Monumental, Buenos Aires

– Libertadores de América, Avellaneda

– Cilindro, Avellaneda

– Mario Kempes, Cordoba

Brasile:

– Arena do Corinthians, San Paolo

– Morumbí, San Paolo

– Beira Río, Porto Alegre

-Arena do Baixada, Curitiba

Cile:

– Estadio Nacional de Chile, Santiago del Cile

Ecuador:

– Monumental Romero Carbo, Guayaquil.


calcioargentino.it