0 3 minuti 6 mesi

Boca Juniors (Arg)-Racing Club (Arg) 0-0

Termina a reti bianche l’attesissimo clásico argentino valido per l’andata dei quarti di finale di Copa Libertadores. Non sono bastati garra e fattore campo per avvantaggiare nella serie il Boca, dato favorito dai bookmakers, l’Acadé chiude bene tutti gli spazi e si affida all’azione di rimessa. Padroni di casa subito pericolosi con il gol di Cavani, annullato però tra le polemiche xeneizes, per la presenza di due palloni in campo al momento della battuta del corner. Gara bloccata, si apprezzano gli inserimenti a sinistra di Frank Fabra che mandano in corto circuito la difesa Racing. Gli ospiti vanno vicini al gol con un colpo di testa di Maxi Romero, che però non impensierisce il portiere ‘Chiqui’ Romero. Il Boca insiste ma il Racing tiene: si definirà tra una settimana chi dovrà affrontare la vincente di Pereira-Palmeiras nella semifinale di Libertadores. Da segnalare, l’infortunio al ‘ColoBarco, che potrebbe perdersi il ritorno.

Botafogo (Bra)-Defensa y Justicia (Arg) 1-1

A Rio il Defensa y Justicia tiene alta la bandiera della qualificazione, andando a pareggiare 1-1 nel finale di gara lo svantaggio iniziale dei padroni di casa di Gabriel Pires all’11’ del secondo tempo. Brasiliani subito pericolosi con Matheus e Lucas Fernandes ma il portiere Bologna, figura del partido, fa buona guardia e sventa le minacce. Nella ripresa il Botafogo spinge ulteriormente alla ricerca del vantaggio, che puntualmente arriva con un colpo di testa preciso di Pires che fa esplodere di entusiasmo il Nilton Santos. Il Defe non molla, ed anzi, avanza il baricentro alla ricerca del pareggio, ottenendolo con Tripichio, che trasforma in rete una doppia ribattuta difensiva brasiliana. Dopo i primi novanta minuti è ancora parità: bisognerà aspettare il ritorno argentino del Tito Tomaghello di Florencio Varela per capire chi passerà il turno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Libertadores