0 4 minuti 3 settimane

E’ tutto pronto a San Juan per la sfida finale tra Boca e Racing. Ultimo titulo da alzare per un 2022 argentino che resterà nella storia: sarà nuova gloria ‘xeneize’ o rivincita ‘academica’?

Conto alla rovescia per l’attesa finalissima del Trofeo de Campeones che chiuderà i battenti di questo intenso anno di fútbol argentino. C’è grande attesa per la sfida tra due delle protagoniste assolute di questo 2022. Boca Juniors e Racing Club si giocano l’ultimo trofeo nazionale della stagione nel neutro del Estadio Parque La Pedrera di San Juan, in un contesto particolare che sa di resa dei conti. Soprattutto per la Academia, desiderosa di ‘dar vuelta’ alla stagione dopo le continue delusioni contro un Xeneize ‘particolarmente trionfante’.

TRIPLETE vs. RIVINCITA. Il Boca infatti cercherà di conquistare l’ennesima stella di questa lunga stagione dopo aver trionfato in Copa de la Liga e ed eliminato in semifinale proprio la compagine di Avellaneda. Dopo una partita praticamente perfetta la squadra di Gago si dovette arrendere al portiere boca Agustin Rossi nella definizioni dagli undici metri. Sei mesi dopo forse la delusione più grande, con l’abbandono del sogno di sogni di gloria della Primera División. Nel secondo semestre infatti l’inedito equipo di Ibarra (neo Dt al posto di Battaglia) uscì indenne dallo scontro diretto al Cilindro ed ebbe la meglio nello sprint finale, spezzando definitivamente i sogni di gloria dei racinguistas.

FORMAZIONI. Dal punto di vista dell’organico le due squadre cambieranno volto rispetto alle partite fin qui disputate nel Trofeo de Campeones. Ibarra dovrà a fare a meno di due pedine importanti sul fronte di attacco come Langoni e Benedetto, entrambi infortunati. Poggerà quindi sulle spalle di Luis Vasquez la maggior parte del peso offensivo bostero, coadiuvato da Briasco (ritorno, al posto di Romero) e Sebastian Villa dal 1′ minuto. Dall’altra sponda Fernando Gago non potrà contare sull’attaccante Enzo Copetti, uscito malconcio nella semifinale contro il Tigre. Sarà quindi Maxi Romero a provare a destabilizzare la retroguardia azul y oro, dopo il gol e due assist che in soli 45 minuti che hanno fatto ammattire il Matador de Victoria e ha permesso di staccare il biglietto della finale.

Probabile formazione Boca Juniors (4-3-3): Rossi; Advíncula, Figal, Zambrano, Fabra; Pol Fernández, Varela, Ramírez; Briasco, Luis Vázquez, Villa.

Probabile formazione Racing Club (4-3-3): Arias; Pillud, Sigali, Piovi, Mena; Jonathan Gómez, Moreno, Alcaraz; Rojas, Maxi Romero, Johan Carbonero.

Sembrano dunque esserci dunque tutti gli ingredienti per un ultimo scontro finale. Academia con sete di vendetta; Xeneize con l’obiettivo del triplete. Alle 21 italiane la diretta tv su SI Solocalcio, per la battaglia finale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Libertadores