0 5 minuti 7 mesi

È la sofferenza il denominatore comune per le squadre argentine impegnate in Libertadores e Sudamericana. Il disperato Vélez fa l’impresa della giornata ed espugna nientemeno che il caliente Bosque di Montevideo, ribaltando il proprio destino. Missione compiuta anche per Colón e Racing Club. Prova di orgoglio per il già eliminato Defensa di Beccacece.

Libertadores

Nacional-Vélez 2-3

Nella notte il Fortín compie l’impresa a Montevideo battendo a domicilio il Club Nacional. Partita dalle mille emozioni. Parte forte il Vélez ma è il Bolso ad andare in vantaggio con Diego Zabala, che dal limite dell’area trafigge Hoyos con un tiro rasoterra angolato. Non si scoraggia la squadra di Julio Vaccari che la ribalta clamorosamente con Janson e De los Santos tra fine primo tempo e inizio ripresa. Negli ultimi dieci minuti poi accade di tutto: tra infortuni, accenni di rissa e tensione Gigliotti la pareggia su penal facendo riesplodere el Parque Central. Ma è nei minuti di recupero che Maximo Perrone fa risorgere le speranze argentine di qualificazione, con il colpo di testa al 94′ che non lascia scampo al portiere uruguayo Martin Rodriguez. Con questi preziosi tre punti il Vélez approfitta del regalo dell’Estudiantes e aggancia il Bragantino al secondo posto. Decisivo sarà lo ‘spareggio’ in programma tra sette giorni all’Amalfitani contro …el Pincha del brujita Verón.

Julio Vaccari, Dt Vélez: “Siamo entusiasti, abbiamo fatto un partitazo, i ragazzi hanno avuto degli attributi enormi in questi novanta minuti. Hanno avuto un coraggio tremendo nell’imporsi sul campo del Nacional e dare ai tifosi una grande gioia. Sono molto riconoscente ai ragazzi, hanno fatto qualcosa di straordinario. Ora testa all’ultima finale”.

Diretta.it

Colón-Olimpia 2-1

Partita da película anche a Santa Fé dove il Sabalero vince e si qualifica matematicamente agli ottavi di finale. Al Cementerio de los Elefantes si capisce subito che contro l’Olimpia de Asunción non sarà una passeggiata. Il vantaggio paraguayo già al 7’ complica momentaneamente i piani dei padroni di casa, con la reazione che però non tarda però ad arrivare. Ci vuole la partita perfetta del centrocampista Federico Lertora per ribaltarla, prima con il pari e poi col cabezazo all’85′ che fa esplodere uno stadio ribollente di entusiasmo. Grazie al pareggio dell’altra Peñarol-Cerro Porteño la squadra di Falcioni risale in prima posizione del gruppo G.

Julio Falcioni, Dt Colón: “È un grande merito di questo gruppo aver superato squadre importanti in questo difficile girone. È una gioia per il gruppo andare agli ottavi di finale della Copa Libertadores. Ho fatto i complimenti ai giocatori per l’impegno mostrato perché la squadra ha mostrato sempre in tutti i campi. È la giusta ricompensa per il gruppo che ha lavorato duramente per questo obiettivo”.

Diretta.it

Sudamericana

Racing Club-Melgar 1-0

Nella notte arriva anche la vittoria fondamentale del Racing che supera la minaccia peruviana del Melgar e si riappropria della vetta del gruppo B, a una giornata dal termine della prima fase. Non è però una passeggiata al Cilindro, dove l’espulsione del portiere Gaston Gomez complica e non poco le aspettative dei 40.000 presenti ad Avellaneda. Prima della fine del primo tempo ci pensa Tomas Chancalay a rimediare al maltorto e a rimettere la partita nei giusti binari, realizzando il gol che avvicina la qualificazione dell’Academia. Dopo un secondo tempo colmo di sofferenza per l’uomo in meno, l’Estadio Presidente Perón al 94’ può finalmente tirare il sospiro di sollievo: il Racing Club è primo e a un solo punto dagli ottavi.

Fernando Gago, Dt Racing Club: “Ho detto ai ragazzi che dopo l’eliminazione di sabato in Copa de la Liga dovevamo continuare con la nostra mentalità. Ed è successo oggi. La copa Sudamericana è una competizione diversa, dovevamo vincere perché di trattava di uno scontro diretto. Siamo felici di questa vittoria anche se dovremo chiudere definitivamente i conti giovedì prossimo.”

Diretta.it

LDU Quito-Defensa y Justicia 2-2

Già eliminato dalla competizione il Defensa y Justicia mostra grande personalità giocando nell’altura di Quito con grande dignità. In svantaggio già al 5′ con Quinteros, l’Halcón reagisce con carattere grazie alla doppietta di Albertengo. Chiude il discorso per gli ecuadoregni Angulo Ramirez per il 2-2 definitivo.

Diretta.it

calcioargentino.it

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è img_2814.jpg

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Libertadores