0 4 minuti 8 mesi

Nella speciale notte dedicata al compleanno di Diego Armando Maradona vince il Gimnasia a sorpresa. Per il Boca, ora sesto, si preannunciano sei finali per la qualificazione in Libertadores.

Seconda sconfitta consecutiva per il Boca di Sebastian Battaglia che non sfrutta il passo falso del Velez, che perde a sorpresa nel pomeriggio contro il Banfield. In un’atmosfera da brividi per la celebrazione del compleanno di Diego, il Boca perde malamente 1-0 contro il Gimnasia nella 19esima giornata di Primera Division. E’ un passo indietro per la squadra, secondo consecutivo, che rimette in discussione le gerarchie per la prossima partecipazione in Libertadores

Il Boca si presenta in emergenza contro il Lobo, data l’assenza di ben quattro pedine importanti. Ma, partita a parte, l’attenzione si sposta inevitabilmente sulla celebrazione del compleanno di D10S. E’ un esplosione di sentimenti alla Bombonera quando, al minuto 10 l’arbitro dà il via all’ovazione nel ricordo di Diego i 35.000 presenti salutano il loro idolo con cori e applausi da brividi. La figlia Dalma, presente sul palco del Diez, non trattiene le lacrime rendendo ancor più toccante il momento. Il saluto a Maradona è di grande impatto emotivo e si fa fatica a recuperare la concentrazione quando l’arbitro riprende la partita.

Lo fa probabilmente prima il Gimnasia, che inizia a prendere l’iniziativa del gioco. La pressione porta i suoi frutti appena cinque minuti, quando il portiere bostero Agustin Rossi travolge ingenuamente la freccia Carbonero. E’ calcio di rigore e il Pulga Rodriguez non sbaglierà, per il vantaggio a sorpresa del Lobo. Il Boca subisce il colpo dato che lo stesso portiere Rossi, rischia di essere scavalcato da due pallonetti in due minuti dopo due rinvii errati. Sono momenti concitati dove saltano ogni tipo di schemi; l’intervallo in questo contesto di confusione risulta benedetto per la squadra Azul Oro.

Nella ripresa Battaglia fa entrare Pavon, iniziamente in panchina, per dare più peso offensivo alla manovra dei padroni di casa. Ma si accendono subito gli animi dopo un un’accenno di reazione di Almendra. Rosso all’allenatore del Lobo Gorosito e qualche minuto più tardi anche al capitano Aleman, per doppia ammonizione.

Con un uomo in più il Boca riprende coraggio e inizia a gestire il possesso, senza però troppo impressionare. La squadra cerca troppo spesso il lancio lungo senza troppo ragionare, apparendo così sterili le manovre per pervenire al pareggio. Il Gimnasia si difende senza troppi fronzoli, reggendo gli ultimi assalti dei padoni di casa.

Termina con un’ inaspettatata sconfitta del Xeneize, che ora vede complicarsi la strada alla qualificazione alla prossima Libertadores 2022. Si registra anche qualche qualche imbarazzo quando Riquelme, per nulla contento della prestazione, nel dopo partita richiama i giocatori già nel bus per una improvvisa riunione negli spogliatoi. Il Boca Juniors con i risultati fin qui maturati, precipita al 6° posto nella classifica di Primera, superato da Lanus e Defensa y Justicia. Il Boca deve reagire subito. Non saranno ammesse altre amnesie mercoledì prossimo in semifinale di Copa Argentina contro l’Argentinos Juniors.


calcioargentino.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.