0 3 minuti 1 anno

Attesa terminata per i tifosi del Boca Juniors, che questa sera ripopoleranno la Bombonera dopo un ‘agonia durata 578 giorni. Sarà di nuovo, consueta, Locura Total!

Chiudiamo questa storia.

Martedì 10 marzo 2020. Nel 3-0 contro il Deportivo Independiente Medellin in una Bombonera piena di tifosi euforici, si festeggiava non solo la vittoria in una partita entusiasmante, ma anche il trionfo della Superliga vinta pochi giorni prima in faccia al River, bestia nera negli ultimi periodi, ricordando anche Madrid.

Quelle serate storiche, il calcio ci regalò qualcosa di indimenticabile e tutto faceva supporre che quella squadra di Miguel Ángel Russo fosse pronta per qualsiasi competizione e per qualsiasi rivale. Non c’era infatti un solo tifoso bostero che in quel periodo non si esaltasse per il gioco e risultati che arrivavano. Ma, come in un brutto incubo, la pandemia sbarcò anche in Argentina e si fermò tutto.

Si riuscì a giocare a marzo 2020 soltanto la prima giornata della Coppa della Superliga, in cui si vinse 4-1 contro il Godoy Cruz a Mendoza, ma poi il calcio si fermò per lunghissimi 6 mesi. Fu strano, fu brutto, fu deprimente, ma poi fortunatamente il futbol tornò, prima con la Libertadores e poi il calcio argentino, con la Coppa della lega, che con la morte di Diego fu rinominata Copa Maradona.

Maradona ricordato in Boca-Newell's alla Bombonera. FOTO | Sky Sport
Mai più una Bombonera vuota!

Il calcio era sì tornato, ma non per i tifosi. Per chi tifa come me per una grande squadra, essere costretto a guardare dalla tv una partita di calcio senza pubblico è come mangiare una pasta fredda. Stesso sport, stesse camisetas, stessi giocatori sì, ma una partita senza i tifosi è davvero improponibile. Ci siamo anche abituati col tempo, ma non è mai stata la stessa cosa, soprattutto osservando, qualche mese dopo, le partite in Europa che tornavano alla normalità.

Osservare stadi di nuovo pieni dall’altra parte del mondo ci dava infatti nuova speranza, nuovo entusiasmo, anche qui in Argentina, dove si giocava ancora a porte chiuse. Ogni benedetta domenica la Bombonera rimaneva vuota nei turni di campionato ed in ogni serata di Libertadores. El templo non era lo stesso senza di noi, quello stadio magnifico, famoso e riconosciuto in tutto il mondo.

Immagine

Oggi, 9 ottobre 2021, dopo un anno e sette mesi dopo quel 3-0 al DIM, noi bosteros torniamo a Casa Nostra. La Bombonera tornerà di nuovo a palpitare, ed stasera saremo lì per scaldare ed appoggiare i giocatori, reduci dalla sconfitta del River. Oggi non sarà un giorno per ricordare le cose brutte, oggi è un giorno storico per festeggiare il nostro ritorno e questo nuovo inizio di Locura total a fianco del nostro amato Boca.

Vamos Boca Carajo!

di Boca en la Copa


calcioargentino.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Libertadores