0 3 minuti 1 anno

Si avverte amarezza nel clan albiceleste per quello che poteva essere ma che non è stato. Scaloni, Martinez, Gonzalez e Messi: sono loro che parlano al termine della gara.

Il pareggio finale tra Argentina e Cile ha lasciato più di qualche faccia scontenta. Ci si aspettava diverso l’approccio della Seleccion de Argentina alla Copa America 2021. Scaloni al termine della gara prova dare qualche giustificazione, ma purtroppo, non prettamente tecnica..

Scaloni. “Ci siamo ritrovati con un campo dove dopo dieci minuti non si poteva più giocare a calcio. Giocatori di questo livello hanno bisogno di un campo in buone condizioni, deve esserci un buon campo da gioco per giocare bene” ha detto Scaloni. Che poi ha ammesso : “Abbiamo subìto due giocate in cui la squadra non stava bene messa in campo. Hanno ottenuto un rigore e nient’altro. Da quel momento è diventato difficile per noi. Preoccupato? Mi inizierei ad allarmare se la squadra non generasse situazioni da gol. L’importante è che le generiamo, mettendo tanti giocatori in area. Rimaniamo tranquilli, stiamo arrivando.

Immagine

Dibu Martinez è alla sua terza partita consecutiva tra i pali della Seleccion. Ecco la sua versione della partita: “Potevamo vincere 4 o 5-1, quello che abbiamo creato oggi è stato impressionante. La squadra sta molto bene. Quando ci sbloccheremo entreranno tutte le occasioni che generiamo.”. Alla domanda sulla mancanza di efficacia in zona gol ha risposto: “Nelle ultime tre partite siamo stati superiori al rivale, abbiamo avuto 6-7 occasioni chiare. Certo, il Cile ha guadagmato un punto prezioso, noi ne abbiamo persi due. Ne usciamo con l’amaro in bocca”.

Immagine

E’ molto autocritico Nico Gonzalez nella sua analisi: “Ci siamo ritrovati in un campo dove dieci minuti dopo non si poteva più giocare. Non lo nego, ho sbagliato molto. Dobbiamo essere più precisi nella definizione”, ha detto. “Abbiamo avuto molte situazioni da gol. Nella ripresa siamo entrati un po’ addormentati ma poi siamo riusciti ad riambientarci”.

Immagine

LEO MESSI. Il Miglior della partita. Leo inizia alla grande la sua sesta copa America, accarezzando la vittoria ma realizzando un super golazo. Eccolo a fine gara “In partita ci è mancata la tranquillità di controllare la palla. Non siamo stati più padroni di noi stessi dopo essere passati in vantaggio. Il pareggio ha dato loro più tranquillità, hanno iniziato a gestire il pallone, abbiamo subìto e il gioco si è complicato. Era importante iniziare con una vittoria, ma giocavamo contro un rivale ostico. Ora abbiamo l’Uruguay, un’altra partita complicata.. due rivali difficili per iniziare la Copa America. Ma ora dobbiamo pensare solamente alla prossima partita.”


calcioargentino.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.