I protocolli severissimi Conmebol in Copa America

I protocolli severissimi Conmebol in Copa America

Giugno 11, 2021 0 Di calcioargentino

Protocolli, regole, procedure e norme pianificate in anticipo per garantire una prevenzione alla trasmissione del virus Covid. Almeno per quanto umanamente possibile.

Inizia domenica la Copa America numero quarantasette, la prima in assoluto nel complicato periodo di emergenza Covid. Una competizione molto cambiata nel formato e nei protocolli rispetto alle edizioni precedenti, soprattutto per quanto riguarda aspetti logistici e organizzativi. Qui addirittura è pianificato nel minimo dettaglio le procedure necessarie per la sicurezza di atleti e membri dello staff in prevenzione al Covid19.

Di seguito, alcune delle norme estratte dai protocolli Conmebol, in uso nella Copa America.

DELEGAZIONI. ‘Ogni delegazione dovrà essere composta da un massimo di 60 membri. 35 accreditati in zona 1 (campo, spogliatoi e aree tecniche); 25 in zona 2 (gradinate, postazioni tv) e 1 in zona 3 (esterno stadio e interno) per l’addetto strampa della federazione nazionale. Ogni membro, prima di ogni viaggio, dovrà eseguire un tampone molecolare il cui esito dovrà essere inviato alla CONMEBOL e all’Associazione del paese ospitante, 24 ore prima della partenza del volo, per il rinvio alle autorità competenti. Il test dovrà essere effettuato 72 ore prima del giorno della partita. In nessun caso le persone con esito “positivo” o “nullo” potranno viaggiare, se non negli scenari previsti’.

‘La Federazione di ogni Selección dovrà far pervenire l’agenda delle varie attività, inclusi ora di inizio allenamenti e i vari spostamenti in pullman all’hotel e aeroporto alla Conmebol. Le delegazioni all’arrivo, insieme ai loro bagagli, espleteranno le procedure di immigrazione e doganali preferibilmente in isolamento. Una volta concluse le procedure, dovranno salire in autobus, rispettando il “Protocollo di raccomandazioni mediche per l’allenamento, i viaggi e le competizioni durante la pandemia di COVID-19“.

SPOSTAMENTI. ‘Il veicolo che provvederà allo spostamento della delegazione deve essere sottoposto a rigorosa disinfezione interna. Nel caso in cui non venga effettuata dallo stesso personale della squadra, deve essere verificato che sia stata effettivamente eseguita. La disinfezione verrà effettuata secondo le normative vigenti del rispettivo paese.
Tutti coloro che salgono a bordo del veicolo dovranno indossare mascherina e/o visiera.
Per mantenere la distanza all’interno del veicolo si consiglia sugli autobus di utilizzare i sedili vicino al finestrino, lasciando liberi quelli adiacenti al corridoio
Le squadre devono utilizzare gli stessi punti di arrivo e partenza dello stadio assegnati per il giorno della partita.’

Le 3 zone di accesso all stadio per squadra e delegazione

‘Una volta saliti in autobus, il mezzo verrà sigillato dal Responsabile della Sicurezza CONMEBOL che redigerà un verbale della procedura. Una volta sigillato l’autobus non sarà consentita la salita o la discesa dei passeggeri fino all’arrivo presso l’hotel abilitato per l’alloggio della delegazione.
In hotel verrà registrato l’orario di arrivo e tolti i sigilli da un altro responsabile CONMEBOL. I membri della delegazione devono far controllare preventivamente la camera e devono ricevere la chiave della camera sull’autobus e recarsi direttamente nella loro camera. La discesa del bus sarà effettuata in maniera ordinata, al fine di evitare assembramenti negli ascensori e nelle parti pubbliche dell’hotel.’

SPOGLIATOI. ‘La Federazione responsabile dell’evento, disinfetterà gli spogliatoi (casa, ospiti e arbitri) nonché tutti gli uffici e le aree utilizzate dai professionisti che lavoreranno durante la partita, con ipoclorito di sodio.
I membri della squadra dovrebbero essere autorizzati a partecipare alla disinfezione dei loro spogliatoi, che dovrebbe aver luogo fino a 3 ore prima della ricognizione dello stadio.
Si raccomanda di ridurre al minimo il tempo trascorso negli spogliatoi, evitando gli assembramenti con persone non della stessa delegazione.
Ogni squadra dovrà mettere a disposizione gel e alcol liquido per disinfettare i propri effetti personali.
Allo stesso tempo, la suddetta Federazione dovrà mettere a disposizione gel e alcol liquido negli spogliatoi degli arbitri e degli ufficiali di gara per disinfettare i propri effetti personali.
La delegazione di entrambe le squadre potranno visitare gli spogliatoi, il campo di gioco e le aree tecniche.
Solo l’addetto stampa della squadra ospite può visitare la sala stampa, se necessario.
L’associazione organizzatrice deve garantire che solo le persone strettamente necessarie siano presenti nello stadio al momento dell’arrivo della delegazione della squadra ospite per il riconoscimento. Il personale coinvolto nell’assemblea deve completare i propri compiti prima o dopo l’arrivo allo stadio della delegazione della squadra ospite.’

ALLENAMENTI E PROCEDURE GARA.. ‘Nel caso in cui la delegazione abbia in programma ritiro e allenamenti in Brasile, dovranno essere svolti a cielo aperto, con accesso garantito solo per la delegazione.
Per il trasferimento, l’autobus sarà sigillato e l’orario di partenza, la lista dei passeggeri e l’orario di arrivo dovranno essere registrati. Terminato l’allenamento, verrà disinfettato come descritto nel
Protocollo di raccomandazioni mediche per l’allenamento, il viaggio e la competizione durante la pandemia di COVID-19“, tutti gli strumenti di allenamento e, una volta sull’autobus, l’autobus sarà sigillato per tornare in hotel, impedendo la salita o la discesa delle persone durante il viaggio.’

Palloni extra e raccattapalle

‘Il controllo dell’abbigliamento e dell’identità dei calciatori deve essere effettuato alla porta dello spogliatoio dal quarto arbitro e dal Delegato CONMEBOL (non entreranno nello spogliatoio).
I giocatori si presenteranno alla porta con i loro indumenti e mostreranno il passaporto, la carta d’identità o la tessera di iscrizione federativa della loro Associazione.
Gli accrediti dei 26 giocatori devono essere consegnati al Delegato di Gara, che li restituirà al termine della partita.’

‘• Non sono ammesse foto di gruppo della squadra e dei capitani.
• Non sono consentite strette di mano tra giocatori o con gli arbitri quando
momento del sorteggio iniziale.
• All’interno del tunnel deve essere rispettata la distanza socialmente accettata tra gli avversari durante il periodo precedente all’ingresso in campo. Dovrebbe essere evitato ogni tipo di saluto e interazione attraverso il contatto fisico con avversari, dirigenti della squadra avversaria e arbitri.
Le squadre scenderanno in campo secondo le istruzioni e il conto alla rovescia specifico di ogni partita.
Le squadre si recheranno al campo di gioco attraverso il tunnel centrale di accesso al campo. Sarà compito degli arbitri il controllo dell’attrezzatura usata per la gara.’

‘Nel giorno partita si dovrà evitare l’uscita simultanea delle squadre dagli spogliatoi al campo di gioco attraverso lo stesso tunnel di accesso al campo per iniziare il riscaldamento, a meno che non ci siano due tunnel che consentano di generare due flussi simultanei, ma separatamente.’

‘Non appena entrano nello spogliatoio dal campo di gioco, i giocatori e gli arbitri devono lavarsi le mani e utilizzare gel alcolico. Le squadre utilizzeranno i palloni assegnati durante il riscaldamento pre-partita.’

Protocollo di ingresso delle squadre in campo

• ‘Verranno cantati gli inni nazionali delle due squadre.
• Dovrà essere mantenuta una distanza minima di 1,5 m nel tunnel, nei corridoi per l’accesso al campo.
• Nei casi in cui l’infrastruttura dello stadio abbia un tunnel di accesso al campo di dimensioni ridotte da raggruppare le due squadre senza l’adeguata distanza, l’utilizzo di questo sarà “scaglionato”, uscendo prima la squadra B (visitatore) e poi la squadra A (casa).
In tutti i casi, i giocatori e gli arbitri di riserva si recheranno sul campo di gioco e in panchina con la maschera già indossata dallo spogliatoio.
Informazioni più dettagliate su queste procedure saranno fornite durante la riunione di coordinamento.’

• ‘È fatto divieto ai dipendenti o al personale dello stadio di sedersi sulle panchine dei sostituti o nei dintorni, prima della partita e durante l’intervallo.
• Nella panchina dei sostituti per ogni posto utilizzato, verrà lasciato libero un posto, al fine di mantenere il distanziamento socialmente accettato.
• Le posizioni dei posti panchine devono essere correttamente identificate con un segno distintivo (adesivo, nastro adesivo, ecc.).’

‘In caso di definizione di uno spazio in tribuna con accesso al campo per il concetto di posti tecnici e posti aggiuntivi per le delegazioni, la corrispondente area di utilizzo dovrà essere preventivamente individuata e delimitata, tenendo conto delle distanze socialmente accettate per essere mantenuto. Parte delle tribune, se adibite a sedute tecniche per i sostituti e/o lo Staff Tecnico, diventeranno Zona 1.
Se si aggiungono più posizioni al fianco della banca sostitutiva esistente, se necessario, l’area tecnica dovrà essere adeguata.
Il personale addetto alle pulizie, 20 minuti prima della partita e durante l’intervallo, provvederà alla disinfezione dei sedili, delle panchine sostitutive e della quarta panchina ufficiale.’

Movimenti ‘controllati’ con foto squadra annessa dopogli inni nazionali.

Durante la partita sarà vietato:

• Sputare e soffiarsi il naso prima, durante e dopo la partita nell’area di gara (campo di gioco, panchina delle riserve).
• Baciare la palla prima, durante e dopo la partita.
• Scambiare / regalare magliette o qualsiasi altra parte dell’abbigliamento
con rivali o colleghi della stessa squadra o di qualsiasi altra persona.
• Scambiare bandiere o regali tra entrambi i capitani o chiunque
membro della delegazione
• L’uso delle mascherine è obbligatorio per giocatori e funzionari di entrambe le squadre.
nelle aree di gara (giocatori e arbitri in panchina).
• Gli allenatori possono rimuovere la maschera solo per dare indicazioni a
i giocatori dell’area tecnica, esclusa la panchina delle riserve.

RITORNO. ‘Al termine dell’evento sportivo, la delegazione ha un periodo massimo di 24 ore per lasciare il Paese.
Alla partenza verrà completato il processo di sigillatura del bus, con le stesse caratteristiche dell’arrivo. Le delegazioni devono viaggiare solo, su trasferimenti aerei nazionali e/o internazionali, su voli charter (voli privati), in bolla sanitaria, cioè senza condividere l’aeromobile con altre delegazioni ufficiali o con persone al di fuori della delegazione ufficiale fino a 60 persone.
Dall’arrivo in aeroporto, e per tutta la durata del volo, i membri della delegazione devono restare muniti di mascherina e protezione per il viso.
Devono seguire rigorosamente le linee guida delle autorità sanitarie aeroportuali.’

SI RACCOMANDA, NELLA MISURA DEL POSSIBILE:
• Richiedere l’imbarco isolato alle autorità aeroportuali o richiedere la priorità di imbarco.
• Rispettare la distanza minima di 2 metri tra ogni persona.
• Lavaggio delle mani ricorrente.
• Fornire a ciascun membro della delegazione gel alcolico (non più di 100 ml) e/o salviettine imbevute di alcol da utilizzare durante il volo. (Tenere conto delle misure di sicurezza aeroportuali relative all’uso del gel alcolico).


calcioargentino.it