0 5 minuti 3 anni
Image:Promiedios.com.arg

Si è conclusa la seconda giornata di Superliga Argentina. In testa ci sono tre squadre, abbastanza sorprendenti per le aspettative di ognuna di esse.

6 pt. San Lorenzo: Dopo la DOLOROSA (in maiuscolo) eliminazione dalla Copa Libertadores contro il Cerro Porteño, la squadra di Mister Pizzi in campionato appare, al contrario, implacabile. Vittoria nella prima giornata contro il Godoy Cruz (molto contestato il rigore decisivo del 3-2 al 91′) e vittoria anche nella trasferta di La Plata (0-1 Gimnasia) con gol di Mauro Pitton, terzino neo acquisto proveniente dall’Union Santa Fe. Conclusione? Il Ciclón e’ in vetta dopo immemore tempo, soprattutto dopo un’ultima stagione disastrosa. Riscossa?

6 pt. Rosario Central: E’ ancora presto per sognare, ma il primo posto sta letteralmante entusiasmando Rosario, sponda Canalla. E’ dal rovinoso addio del Patón Bauza (capace di vincere una Copa Argentina 2018, ma poi esonerato per le sue visioni calcistiche differenti dalla dirigenza) che non si respirava aria così frizzante. Sogno di mezza estate.

6 pt. Arsenal Sarandi: E’ la sorpresa più bella ed inaspettata di questo inizio Superliga. la neo promossa, dopo la vittoria nello spareggio promozione, sta dimostrando non solo di meritare la categoria, ma di poter dire la propria. Equipo non con grandi nomi, ma con un solido ed eccezionale gruppo. La parola Promedio, fortunatamente, per adesso non è neanche considerata. Salvi.

4 pt. River Plate: Divisi tra Copa Libertadores e campionato i Millonarios stanno lentamente trovando la forma ideale. Dopo il brivido Cruzeiro (passaggio ai quarti solo ai rigori) ora il River può guardare con pò di più tranquillità le prossime partite. La vittoria col Lanús è l’esempio di quanto detto: Si è vista la squadra più in palla fisicamente e finalmente è terminato il digiuno offensivo. L’attacco si è sbloccato grazie al ritorno al gol di Suarez (2) e Borré. Rilancio.

4 pt. Boca Juniors: La trasferta di Paranà ha evidenziato il buon momento del Xeneixe. Dopo la vittoria convincente con l’Atletico Paranaense in Libertadores e l’arrivo di De Rossi che ha dato entusiasmo all’ambiente, la squadra di Alfaro ora può solo che ulteriormente migliorare. Si è rivisto Tevez, sempre anima e cuore della squadra, si visto Salvio, il neo acquisto già alla seconda marcatura in 2 partite e si è rivisto finalmente Frank Fabra, il terzino autore dei due assist, ritornato in campo dopo un lungo infortunio. Perseverancia.

3 pt. Independiente: Il Rojo ha una partita in meno, per l’impegno in Sudamericana (poi vinto) che ha costretto la superliga a posticipare la partita in programma contro il Newell’s. La squadra del nuovo Dt Beccacece dimostra di essere un cantiere ancora aperto dopo il cambio in panchina, ma già si intravede una sorta di gioco, caratteristica del ‘Becca’ dell’anno scorso con il Defensa Y justicia. L’arrivo poi di Lucas Romero (Cruzeiro) è da ritenersi un grande acquisto che darà qualità al centrocampo. Lavori in corso.

2 pt. Racing Club: E’ forse la delusione di queste due giornate. Pareggio in casa (0-0) con l’Huracan, pareggio in extremis col Velez (da 2-0 a 2-2); la squadra del Chacho Coudet deve trovare la cattiveria e l’equilibrio giusto. Non sarà tanto facile riconfermarsi al vertice. Imprevisti.

Il Top: Velez. Il primo tempo contro il Racing è da poesia del Calcio: squadra corta, movimenti che non danno punti di riferimento, ripartenze veloci: il Velez del Gringo Heinze probabilmente gioca il miglior futbol d’Argentina.

Il Flop: Defensa y Justicia. Partenza terribile dell’ Halcon, prevedibile dopo lo smembramento della scintillante squadra della scorsa stagione. Ora il Dt Soso (ex Emelec) e squadra devono reagire.

La prossima giornata:

Supersfida tra Racing Club e River Plate: se l’Academia vuole avera qualche speranza di titolo deve fare necessariamente punti;

San Lorenzo -Rosario Central: sfida vertice al Nuevo Gasometro. Avremo una prima in vetta a punteggio pieno?

Boca – Aldosivi: debutto in campionato (e alla Bombonera) di De Rossi?!;

Estudiantes – Independiente: Vedremo se il Rojo fa veramente sul serio.

(Immagini @superliga)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Libertadores