0 2 minuti 10 mesi

Si chiama Hugo “Toto” Íñiguez il tifoso che ha commosso il mondo intero. Gran tifoso del Colón Santa Fé ieri è stato candidato dalla FIFA per il premio ‘miglior tifoso del mondo’. ‘Fatali’ sono state le inquadrature televisive che lo ritraevano sugli spalti nella gara interna del maggio scorso col Barracas, intento a sfamare col biberon suo figlio Tiziano di appena due mesi nell’intervallo della gara. “È tutto così irreale”, ha raccontato Hugo ai microfoni dell’emittente argentina TyC Sports. “Con la mia compagna Fernanda quel giorno ci siamo preparati per bene e abbiamo fatto questa ‘pazzia’, portando il bebé allo stadio. La cosa è stata abbastanza naturale. Lo abbiamo accudito, ‘infagotatto’ e siamo andati tutti insieme alla partita. È andato tutto bene. Poi è stata la mia compagna che l’altro giorno mi ha avvertito del putiferio che stava accadendo. Mi avevano inquadrato con le telecamere mentre gli davo il biberon e quelle immagini ora sono diventate virali. Pazzesco, non ci credo ancora”.

Ora saranno i voti della gente a determinare chi sarà ‘The best fan of the year’, con Íñiguez, che adesso vuole andare avanti ‘con todo’ verso il traguardo finale: “Se siamo arrivati fin ​​qui è stato grazie alla gente, perché abbiamo toccato il cuore delle persone. Ora dal profondo del mio cuore vi chiedo di accompagnarci con un piccolo voto per ottenere quest’altra nuova conquista”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Libertadores