0 3 minuti 11 mesi

Nella notte sudamericana si è consumato l’atteso sorteggio delle competizioni Conmebol. Nel quartier generale di Luque sono stati estratti tutti e otto i gironi della fase a gruppi di Copa Libertadores, primo atto dell’ iconica competizione sudamericana.

Sorteggio benevolo per le argentine? Poteva andare molto peggio. Momenti concitati quando il Racing ‘esce’ nel girone della corazzata Flamengo, ma poi le cilene Aucas e Núblense riequilibrano il livello. Per il River arriva il dejavú Fluminense, incubo millonarios quando nel 2021 la squadra di Gallardo usciva sconfitta pesantemente al Monumental nella fase a gironi. La trasferta in altura a La Paz nella prima giornata alza maggiormente il livello di guardia. Per il Boca è il Colo Colo la squadra da battere in un gruppo che non presenta altre insidie, considerando i venezuelani del Monagas e i colombiani del Deportivo Pereira normale amministrazione per un club alla ricerca della Septima.

Discorso diverso per il ‘virtuoso’ Argentinos, immischiato in un gruppo davvero complicato. L’Independiente Del Valle, reduce dai trionfi in Copa Sudamericana e Recopa, appare l’ostacolo più impervio assieme ai brasiliani del Corinthians, ‘mina vagante’ e deputata a destabilizzare le gerarchie nella fase finale. Gli uruguayi del Liverpool ‘attenuano’ in parte una prima fase impegnativa.

Sarà invece un’esperienza indimenticabile per il Patronato, attualmente in B Nacional -vincitore dell’ultima Copa Argentina e quindi in Libertadores-, che se la dovrà vedere con Olimpia, Atletico Nacional e Melgar. Per il rojonigro de Paraná l’obiettivo più convincente è quello giocare il torneo con la massima dignità, puntando, se le cose dovessero andar bene, al terzo posto del girone, utile per il ripescaggio in Sudamericana.

In Copa Sudamericana il premio ‘girone più complicato’ va al Tigre che se la dovrà vedere con i brasiliani del San Paolo, i colombiani del Tolima e gli outsider del Puerto Cabello. Si prevede batalla campal, considerando che solo la prima classificata accederà agli ottavi. Complicato, come nel gruppo F, dove il Defensa y Justicia dovrà aver la meglio contro Peñarol, Millonarios de Colombia e America de Mineiro. Anche il Newells del Gringo Heinze si appresta a rivivere le notti magiche del subcontinente con Santos, antagonista numero uno nella qualificazione alla fase successiva, Blooming e Audax Italiano.

Sempre impegnative, ma senza ‘squadroni’ di grido, gli impegni di Huracán (Emelec, Guaraní, Danubio) ed Estudiantes (Bragantino, Oriente Petrolero, Tacuary). Per il ritorno del San Lorenzo nelle competizioni Conmebol l’urna non è stata troppo clemente, con Palestino, Estudiantes Merida e i brasiliani del Fortaleza sulla strada del tecnico Gallego Insua.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Libertadores