0 3 minuti 1 mese

Nel quartiere generale della AFA diramati i calendari per la prossima Primera División. Che inizierà fra dieci giorni.

È stato ufficializzato oggi dalla Liga Profesional il calendario per la prossima Primera División 2022. A pochi giorni dall’epilogo della Copa de la Liga il fútbol argentino non si ferma, anzi rilancia, dando il benvenuto una nuova edizione del torneo di Liga Profesional.

A partire dal fine settimana del 5 giugno a quello del 23 ottobre assisteremo a bel 378 partite che proclameranno il nuovo campeón del calcio argentino. Tempi abbastanza serrati tra una competizione e l’altra, ma necessari, per venire incontro alle esigenze della Selección, impegnata ai Mondiali in Qatar già a partire dal 21 novembre.

Il calendario completo di Primera.

NOVITÀ. La novità più importante riguarderà le due retrocessioni, effettive a partire da questa stagione attraverso la ‘famigerata’ classifica Promedio degli ultimi tre anni. Per determinare le sentenze saranno fatidiche le medie punti di: Superliga 2019/20; Copa de la Superliga 2020 (prima ed unica giornata); Copa della Liga e Primera Division 2021; Copa de la Liga 2022 appena conclusa e Primera che si accinge ad iniziare.

REGOLE. Le 28 squadre saranno impegnate in un girone all’italiana di solo andata in un ‘tutti contro tutti’ già sperimentato lo scorso anno. Non è previsto una giornata speciale per i clásicos. Le partitissime sono state ‘spalmate’ all’interno del calendario.

COPAS. Le prime tre squadre classificate nella classifica annuale (Copa de la Liga e Primera) parteciperanno di diritto alla fase a gruppi, oltre, alla vincitrice di questa Primera, a quella della recente Copa de la Liga (Boca) e Copa Argentina. Nel caso in cui una squadra risulti di diritto qualificata a più di un posto disponibile, si farà riferimento alla tabla anual per ‘ripescare’ la squadra successiva. Per i posti in Sudamericana accederanno 6 squadre, successive a quelle promosse in Libertadores.

MERCATO. Il mercado de pases per le squadre argentine rimarrà aperto fino al 7 giugno.

TV. Anche per questo semestre le quattro migliori partite in Italia saranno trasmesse da Sportitalia/SI Solocalcio.

Saranno dunque 28 le squadre che parteciperanno alla competizione che determinerà il successore del River, detentore del titolo. Troppi ancora i club presenti, per una massima divisione che in questi anni ha perso competitività nelle competizioni sub continentali.

Da parte federale c’è il desiderio di ristrutturare il format per adottare una Liga ridotta a 22 equipos, prevista, a meno di inconvenienti, tra qualche anno.


calcioargentino.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Libertadores