0 4 minuti 1 anno

Clima disteso nel gruppo dopo la sofferta vittoria contro il Paraguay e la matematica qualificazione alla seconda fase. Futuro prossimo per la Seleccion? Turno di riposo e ultima sfida contro la Bolivia, fra una sette giorni.

Missione compiuta. Il plantel albiceleste batte il Paraguay e ottiene la seconda vittoria consecutiva nel gruppo B. Ma la prestazione è stata al di sotto delle aspettative, soprattutto nella ripresa. Stanchezza, ma anche buona capacità di soffrire. Ecco le voci dagli spogliatoi dei protagonisti.

Appare felice il dt Scaloni al termine della gara, anche se non nasconde qualche preoccupazione: “Quello che mi preoccupa oggi è la condizione fisica dei giocatori. Le condizioni non erano delle migliori per giocare. Il Paraguay era fresco e noi venivamo da un impegno ravvicinato. Nel secondo tempo non abbiamo fatto la solita prestazione, anche per merito del Paraguay. Messi forse doveva riposare avendo giocato tutti i minuti delle partite, ma è molto difficile non contare su di lui. Ora però gli daremo ‘tregua’. Mi rende molto felice che ilPapu, Di Maria e Aguero abbiano dimostrato di essere preziosi e di poter dare il proprio contributo. Prossima partita? E’ una possibilità di far rifiatare qualche giocatore. La qualificazione ci dà tranquillità. Adesso dobbiamo riacquistare forze e allenarci al meglio”.

Protagonista indiscusso della serata è senza dubbio el Papu Gomez. Intervistato dalla televisione nazionale, ha espresso tutta la sua felicità: “Sono molto felice, aspettavo questa opportunità. Sono super contento di questa vittoria. Abbiamo vinto ancora e questo ci dà molta fiducia. Ora ci riposiamo e ci prepariamo al meglio per quello che sta arrivando. Il gol lo dedico alla famiglia e agli amici. Ho avuto pazienza di aspettare il mio turno e sono stato ripagato. L’assist di Angel (Di María)? Geniale. Dovevo solo mettere il piede sotto la palla e segnare.”

Immagine

Di Maria, altra sorpresa positiva, al termine della gara è visibilmente soddisfatto: “Sono davero felice, penso che abbiamo meritato la vittoria. Abbiamo avuto molte occasioni ma siamo riusciti a buttarla dentro solo una volta. Siamo partiti davvero forte, abbiamo cercato di di renderci fin da subito pericolosi portando la partita dalla nostra parte”.

Immagine

Ha fatto il debutto da titolare in Copa America anche il centrale della Fiorentina German Pezzella. Eccolo ai microfoni della sala stampa: “Il nostro pensiero è crescere ad ogni partita. Abbiamo ottenuto la qualificazione, ma dobbiamo continuare a crescere. Abbiamo fatto un ottimo primo tempo, anche se nel secondo abbiamo abbassato un po’ l’intensità. Il coach sa gestire bene la squadra, sa che se c’è qualcuno che è affaticato c’è sempre un altro che risponde. Siamo tutti qui per fare la nostra parte a servizio della squadra. Tra noi c’è la cosapevolezza che la squadra sta crescendo, che sta prendendo forma. Con il gruppo e i giocatori che abbiamo, possiamo lottare verso nuovi traguardi”.

Infine il solito post su IG del capitano Leo Messi che infrange il record storico di presenze nella Seleccion Argentina. Raggiunge così il suo amico Javier Mascherano a 147 camisetas.


calcioargentino.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Libertadores