0 8 mesi

++ Eliminatorie mondiali: Ecuador-Argentina 1-1. Termina in parità l’ultimo impegno della Scaloneta nelle qualificazioni mondiali. A Guayaquil Enner Valencia risponde a Julian Alvarez ma non mancano le polemiche sugli episodi arbitrali.

++ L’Imbattibilità della Seleccion Argentina raggiunge quota 31 partite e aggancia in vetta il record del Coco Basile. Entra di nuovo nella storia l’equipo di Leo Scaloni.

++ Bastano solo 24 minuti per il primo gol di Julían Álvarez con la maglia della Seleccion Argentina nella prima partita da titolare. Che biglietto da visita per Pep Guardiola!

++ Geronimo Rulli, portiere Argentina: “E’ un peccato il pareggio nel finale, volevamo chiudere le Qualificazioni vincendo qui, ma il cammino della Selección è stato comunque spettacolare. Ho dato il massimo per trovarmi pronto, questa è stata un’opportunità d’oro per me. Questo è un gruppo di grandi persone, sono orgoglioso di essere qui”.

++ Julían Álvarez, attaccante Argentina: “Segnare un gol con questa maglia era un sogno che avevo fin da bambino. È qualcosa di unico. Mi sto divertendo. Dò sempre il massimo per continuare a crescere come giocatore e come persona. Sento molto l’affetto delle persone. Si sta facendo un grande lavoro e sono orgoglioso di farne perte”.

++ Leo Scaloni, Dt Argentina: “Questo doppio impegno è stato difficilissimo per noi. Tra squalifiche e infortuni ci siamo aiutati a vicenda con i giocatori e questo lo apprezzo molto. Pezzella non è andato neanche in panchina per febbre, Di María non stava bene.. Ma la squadra è sempre stata all’altezza della situazione e si è sempre adattata alle diverse circostanze che abbiamo dovuto affrontare”.

++ Leo Scaloni, Dt Argentina. “Non so se l’arbitro è stato permissivo, ma è inspiegabile che il VAR non sia intervenuto sul fallo subìto da Mac Allister. E’ un peccato su come è stata gestita la situazione. Alexis mi ha fatto vedere la gamba ed era tutta segnata dal trauma”.

++ Rodrigo De Paul, centrocampista Argentina: “Nessuno immaginava questo presente. Abbiamo eguagliato il record storico e continuiamo a scrivere belle pagine del calcio argentino. Speriamo di continuare così. Il futuro? Abbiamo una partita molto importante contro l’Italia e vogliamo vincerla per dare ulteriore gioia ai tifosi.”

0 8 mesi

Libertadores