0 2 minuti 2 mesi

Arrivato in Qatar come seconda scelta dopo Acuña, Nico Tagliafico, difensore di Banfield e Independiente giocherà da titolare la prossima semifinale mondiale contro la Croazia.

PERSONALITA’.Le sensazioni sono positive e siamo contenti di essere tra le prime quattro nazionali al mondo”, ha ammesso il terzino sinistro attualmente in forza al Lione. “Cerchiamo di concentrarci su noi stessi, sui nostri punti di forza. Stiamo andando tutti nella stessa direzione per continuare a realizzare questo sogno e questo è importante.

OLANDA. “Sicuramente sia noi che loro avremo un momento per parlare di ciò che è accaduto. Non siamo macchine, questo è il calcio e ci sono emozioni. In partite come questa ci saranno momenti in cui dovremo soffrire di nuovo. Dobbiamo avere la personalità necessaria. Siamo concentrati sulla prossima sfida”.

CROAZIA. “Oggi abbiamo guardato la Croazia. Hanno buoni giocatori, con i piedi buoni e di buona statura. Sono un mix: possono giocare palla al piede e sfruttare i cross in area. Bisognerà lavorare nei dettagli. Da parte nostra, con le nostre armi cercheremo di essere letali”.

C’era anche Tagliafico nel’ avventura mondiale del 2018 quando in Russia l’Argentina cadeva 3-0 sotto i colpi di Modric e compagni. “Sono passati quattro anni e la Croazia sta continuando un buon lavoro. Ci sono somiglianze con il 2018 ma giocatori e caratteristiche sono diverse. Siamo un’altra squadra. Sarà totalmente diverso dalla partita in Russia. Bisognerà stare attenti, abbiamo l’esperienza di quella partita e dovremo approfittarne”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Libertadores